dcsimg

Acremonium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Acremonium è un genere di funghi della famiglia delle Hypocreaceae. Era precedentemente nota come "Cephalosporium"'.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Aleuria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Aleuria Fuckel, Jahrbuch des Nassauischen Vereins für Naturkunde, Wiesbaden 23-24: 325 (1870).

Aleuria è un genere di funghi ascomiceti con carpoforo a forma di coppa, dai colori smorti bruno-ocra-violacei sia all'interno che all'esterno.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Alternaria alternata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Alternaria alternata è un fungo ascomicete parassita delle piante. È presente su più di 380 specie. Attacca soprattutto le foglie (su cui provoca macchie e disseccamenti), ma anche altri organi delle piante. Sugli esseri umani può provocare manifestazioni allergiche (tra cui asma) in persone sensibili o debilitate.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Alternaria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Alternaria Nees, Syst. Pilze, Suppl. (Würzburg): 72 (1816).

Alternaria è un genere di funghi che comprende specie che causano un tipo di muffa, particolarmente diffusa in Italia, che cresce su frutta e verdura in decomposizione e in ambienti particolarmente umidi (caratterizzati da una temperatura che varia tra i 18° e i 32° ed un tasso di umidità superiore al 65%) rilasciando le sue spore soprattutto su carta da parati, tappeti e terriccio. È una delle principali cause di reazioni allergiche quali asma, congiuntivite, rinite e dermatiti. L'insorgenza degli attacchi avviene principalmente tra metà luglio e settembre, periodo nel quale si ha la massima concentrazione di spore nell'aria, ma in generale il rischio sussiste a temperature superiori ai 18 °C.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Amorphotheca resinae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Amorphotheca resinae Parbery, Aust. J. Bot. 17: 340 (1969) è un fungo ascomicete conosciuto come fungo del cherosene o del creosoto per la sua capacità di crescere su una varietà di substrati inospitali, tra cui cherosene, legno trattato con conservanti, metalli pesanti, resina di conifere, bitume ed asfalto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Apiognomonia veneta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La gnomonia veneta (Apiognomonia veneta (Sacc. & Speg.) Höhn., 1920) è un fungo appartenente agli Ascomiceti. Costituisce l'agente dell'Antracnosi del platano.

La gravità degli effetti di questa malattia varia in funzione dello stato di salute delle piante. Le infezioni colpiscono inizialmente le parti più giovani e vulnerabili della pianta (ad esempio gemme, germogli, foglioline e rametti) determinando la comparsa di tacche rossastre, che sui rami evolvono in zone brunastre che si fessurano in senso longitudinale e sulle foglie in macchie scure che poi disseccano. I giovani germogli seccano.

Gli attacchi sui germogli si verificano in concomitanza di periodi piovosi o molto umidi e con temperature comprese fra 9 e 16 °C. Le infezioni sulle foglie possono manifestarsi per tutto il periodo primaverile e oltre, fino a quando le temperature medie si mantengono sui 18-20 °C. Le infezioni a livello dei rametti o delle gemme si bloccano con le temperature più rigide invernali, per riattivarsi in primavera.

L'azione di contrasto può aversi con irrorazioni dalla chioma con appositi anticrittogamici. Vengono consigliate energiche potature al fine di alleviare la gravità degli attacchi. Un altro metodo di contrasto l'endoterapia, un trattamento contro le infestazioni delle piante che consiste nell'introdurre, iniettandolo, un apposito preparato direttamente nel tronco delle stesse una determinata sostanza chimica che, attraverso il suo sistema vascolare, si distribuirà poi in tutta la chioma.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Arthoniomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gli Arthoniomycetes sono una classe di funghi della sottodivisione Pezizomycotina (Ascomycota), che include il solo ordini Arthoniales.

La maggior parte dei taxa di questa classe sono licheni tropicali e subtropicali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ascochyta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ascochyta Lib., 1830 è un genere di funghi ascomiceti, che comprende parecchie specie parassite di piante. La tassonomia di questo genere è ancora incompleta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ascomycota: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ascomycota (Whittaker, 1959) è una divisione che comprende i funghi che producono spore in un caratteristico tipo di sporangio chiamato asco (dal greco = "sacco", "otre"). Questo gruppo monofiletico è estremamente significativo di organismi (12.000 specie al 1950) ed include circa il 75% di tutte le specie di funghi censiti. Vi appartiene gran parte dei funghi che si associano ad alghe o a cianobatteri per formare i licheni e parte dei funghi che mancano di evidenze morfologiche relative alla riproduzione sessuale (precedentemente inclusi nei Deuteromycota, ora raggruppati nei funghi mitosporici). Le specie più conosciute di Ascomycota sono le morchelle, i tartufi, i lieviti e i Penicillium. Appartiene a questo gruppo, oltre che ai Deuteromycota, anche la maggior parte dei funghi patogeni delle piante. Sordaria fimicola, Neurospora crassa e molte altre specie di lieviti sono impiegate in laboratorio, in esperimenti di genetica e di biologia cellulare.

Un Ascomycota produce un gran numero di aschi che possono essere contenuti in una struttura chiamata ascocarpo (o ascoma). Ciascun asco di solito contiene 8 (o un multiplo di 8) ascospore, risultato di una mitosi successiva ad una meiosi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Aspergillus nidulans: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Aspergillus nidulans è una muffa appartenente al genere Aspergillus.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Aspergillus oryzae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Aspergillus oryzae (cinese: 麴菌, 麴霉菌, 曲霉菌, pinyin: qū meí jūn; giapponese: 麹, kōji, or 麹菌, kōji-kin, coreano: 누룩균, nurukgyun or 누룩곰팡이 nuruk-gompang-i) è un fungo filamentoso (una muffa). Viene impiegato in diverse cucine dell'Asia orientale come fermentante per i fagioli di soia. Viene usato anche per saccarificare il riso, altri cereali e le patate nella produzione di bevande alcoliche come huangjiu, sakè, makgeolli, e shōchū. L'addomesticamento dell' A. oryzae è avvenuto almeno 2 000 anni addietro. L'A. oryzae viene usato anche per la produzione di aceto di riso.

Il dottor Eiji Ichishima dell'Università di Tohoku chiamò il fungo kōji "fungo nazionale" (kokkin) nel giornale della Brewing Society of Japan, in funzione della sua importanza, non solo nella produzione del sake ma anche in quella del miso, salsa di soia e molti altri cibi giapponesi. La sua proposta venne approvata nell'annuale riunione del 2006.

Il "Red kōji-kin" è un'altra specie, Monascus purpureus.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Aspergillus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Aspergillus P. Micheli ex Haller, 1768 è un genere di funghi della famiglia Trichocomaceae che comprende circa 200 muffe. Aspergillus fu per la prima volta catalogato nel 1729 dal sacerdote e biologo italiano Pier Antonio Micheli. La vista dei funghi al microscopio fece venire a Micheli in mente la forma di un aspersorio (latino aspergillum) (spruzzatore di acqua lustrale) e denominò il genere di conseguenza.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Baeomycetaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Baeomycetaceae Dumort., Anal. fam. pl.: 71 (1829) è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Baeomycetales.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Baeomycetales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Baeomycetales Lumbsch, H.T., Huhndorf, S. & Lutzoni, F. 2007. In D.S. Hibbett et al., Mycological Research 111.:529, è un ordine di funghi appartenente alla classe Lecanoromycetes. Esso consiste nella singola famiglia Baeomycetaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Balsamia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Balsamia Vittad., 1831 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Helvellaceae. Vi appartengono funghi ipogei, globosi, con peridio finemente verrucoso, gleba molle, biancastra, con piccole cavità, non commestibili.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Banksiamyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Banksiamyces G.W.Beaton, 1982 è un genere di funghi dell'ordine Helotiales, presumibilmente da collocarsi nella famiglia Helotiaceae.

Il genere include quattro specie, che crescono sui follicoli dei semi dei "coni" (spighe floreali) morti di varie specie di Banksia, un genere di piante della famiglia Proteaceae endemica dell'Australia.

I corpi fruttiferi del fungo appaiono come piccole coppe (solitamente hanno diametro inferiore a 10 mm), poco profonde e scure, presenti sui follicoli del frutto di Banksia. I margini dei corpi del frutto secco si ripiegano all'interno, assumendo la forma di strette fessure. I primi campioni di Banksiamyces, noti all'epoca come Tympanis toomansis, furono descritti nel 1887. La raccolta occasionale di altri campioni proseguì per quasi 100 anni, prima che essi fossero esaminati in maniera più critica, al principio degli anni '80, giungendo così alla costituzione di un nuovo genere per contenere le tre specie distinte fino ad allora individuate: B. katerinae, B. macrocarpus, e B. toomansis. Una quarta specie, B. maccannii, fu aggiunta nel 1984.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Baudoinia compniacensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Baudoinia compniacensis (Richon) J.A. Scott & Unter. è un fungo che si nutre di alcool. Esso è tipico dei locali in cui vi è alcool diffuso nell'aria come i locali adibiti all'invecchiamento di vini ed alcolici in genere.

Si evidenzia sotto forma di patina nera su pareti e soffitti. Il nome deriva dalla cittadina francese di Cognac dove annerisce anche pareti esterne e coperture di edifici civili a causa della forte dispersione di alcol nell'aria dovuta ai grandi stoccaggi del distillato omonimo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Beauveria bassiana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Cavallette uccise da B. bassiana

Beauveria bassiana (Bals.-Criv.) Vuill., Bulletin de la Société Botanique de France 59: 40 (1913) [1912].

Beauveria bassiana è un fungo endofita, cosmopolita, con proprietà entomopatogene utilizzato nella lotta biologica, in grado di causare danni a diversi tipi di insetti agendo come parassita.

Beauveria bassiana è la forma anamorfica (cioè la forma di riproduzione asessuale) della specie Cordyceps bassiana. Questa forma a riproduzione sessuale (detta telomorfo) è stata scoperta nel 2001.

Il fungo provoca una malattia conosciuta come calcino o malattia del baco da seta. Quando le spore del fungo entrano in contatto con il corpo di un insetto suscettibile, entrano nel corpo germinano e vi si sviluppano, uccidendo l'insetto ed utilizzandolo come fonte di nutrimento. Dopo la morte dell'insetto il micelio (dall'aspetto di una schiuma bianca) si sviluppa sul cadavere producendo nuove spore. L'insetto parassitato ma non ancora morto diffonde il fungo ad altri esemplari durante i suoi spostamenti.

Gran parte degli insetti che vivono sul suolo hanno sviluppato difese naturali contro Beauveria bassiana, tuttavia molti altri ne sono suscettibili.

Il fungo non infetta l'uomo né gli altri mammiferi ed è pertanto considerato un insetticida naturale contro insetti infestanti come le termiti.

È attualmente allo studio il suo utilizzo come mezzo di controllo della zanzara Anopheles, portatrice della malaria, attraverso la dispersione delle spore sulle aree infestate.

Il nome della specie è un omaggio al naturalista italiano Agostino Bassi che nel 1835, grazie ad un'approfondita sperimentazione dimostrò che il mal del calcino del baco da seta era causato da questo fungo

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Blastomyces dermatitidis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Blastomyces dermatitidis Gilchrist & W.R. Stokes, 1898 è un fungo responsabile della blastomicosi, una malattia sistemica.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Blumeria graminis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il mal bianco dei cereali (Blumeria graminis (DC) Speer, 1975, anamorfo: Oidium monilioides (Nees) Link 1824) è un fungo fitopatogeno della famiglia Erysiphaceae, rinvenibile su varie specie di graminacee spontanee e coltivate.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Botryosphaeria ribis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Botryosphaeria ribis Grossenb. & Duggar, Technical Bulletin New York Agricultural Experiment Station 18: 128 (1911)

Botryosphaeria ribis è un fungo ascomicete agente di una tracheomicosi, comunemente denominata cancro gommoso, su alcune piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Botryosphaeria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Botryosphaeria è un genere di funghi ascomiceti. Comprende più di 190 specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Botrytis cinerea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Botrytis cinerea (Pers., 1794) è un fungo della famiglia Sclerotiniaceae, parassita che attacca molte varietà di piante, anche se fra i diversi ospiti quello economicamente più rilevante è la vite (in particolare aggredisce i grappoli d'uva).
In viticoltura è comunemente nota come marciume grigio o muffa grigia. La stessa può anche provocare allergie.

Il nome latino cinerea (fatta di cenere) si riferisce al colore grigio cenere assunto dall'uva a causa della sporata di questa specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Botrytis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Botrytis P. Micheli ex Pers., 1794 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Sclerotiniaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Brettanomyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I lieviti appartenenti alla specie Brettanomyces fanno parte della famiglia dei Pichiaceae, e sono spesso colloquialmente definiti "Brett". Il nome Dekkera viene usato intercambiabilmente con Brettanomyces, dato che descrive la telemorfosi o forma della spore del lievito. La morfologia cellulare del lievito può variare da una forma ovoidale a tubolare allungata. Il lievito è acidogenico e si riproduce velocemente in soluzioni glucosate producendo grandi quantità di acido acetico. Il Brettanomyces è molto importante sia per la birrificazione che per la vinificazione.

Allo stato naturale, il Brettanomyces vive sulle bucce della frutta. Il tipo Brettanomyces claussenii venne scoperto nel laboratorio Carlsberg in 1904 da N. Hjelte Claussen, mentre stava studiando le birre britanniche ale. Il termine Brettanomyces deriva dal greco per "fungo britannico".

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Caloscypha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Caloscypha Boud., 1885 è un genere di funghi ascomiceti con carpoforo a forma di coppa a tonalità gialle, arancioni e rosse più vive all'interno e più scure all'esterno.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Camarosporium dalmaticum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Camarosporium dalmaticum (Thüm.) Zachos & Tzav.-Klon., 1979 è un fungo ascomicete parassita di piante. Sull'olivo provoca una malattia conosciuta come Marciume delle olive.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Camarosporium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Camarosporium Schulzer, 1870 è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Candida (micologia): Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Candida Berkhout, 1923 è un genere di lieviti, la cui specie più importante è Candida albicans che causa infezioni fungine nell'uomo e negli animali, definite candidosi.

Coltivate in laboratorio in piastre agar, le colonie di candida appaiono tondeggianti e di colore bianco o crema. Da questa caratteristica deriva il nome latino albicans, che significa biancastro.

I funghi del genere Candida fanno parte della normale flora microbica della pelle, della bocca, del tratto gastroenterico e della vagina.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Candida albicans: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Candida albicans è un fungo saprofita Questo fungo è un fungo dimorfico appartenente alla famiglia dei Saccaromiceti.

Normalmente si trova nel cavo orale, nel tratto gastrointestinale e nella vagina.

Esso svolge un ruolo rilevante nella digestione degli zuccheri mediante un processo di fermentazione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Candida auris: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Candida auris è una specie di micete ascomycota lievitiforme. È stato descritto per la prima volta nel 2009 e gli è stato dato nome auris, dal latino: orecchio, per essere stato individuato nel canale auricolare di una paziente ricoverata in un ospedale geriatrico giapponese. È una delle poche specie del genere Candida che genera candidosi nell'uomo. La candidosi è una delle più frequenti infezioni acquisite in ambienti ospedalieri da soggetti indeboliti da altre malattie, sottoposti ad interventi chirurgici o immunocompromessi.

Nella sua forma invasiva la candidosi può infettare il sangue, il sistema nervoso centrale, reni, fegato, ossa, muscoli, articolazioni, milza, occhi.

La Candida auris ha attirato una maggiore attenzione clinica e sollevato allarme a causa della sua resistenza agli antibiotici ed ai più comuni antimicotici. Il trattamento delle candidosi da Candida auris è anche complicato dal fatto che non viene facilmente riconosciuta, confondendola in particolare con la Candida haemulonii, un'altra specie antibiotico resistente. Il CDC ha definito la Candida auris una "grave minaccia globale per la salute" ed l'European Centre for Disease Prevention and Control ha dichiarato che la Candida auris "sembra essere unica nella sua propensione ad essere trasmessa tra i pazienti e causare epidemie nelle strutture sanitarie".

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Capnodium citri: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Capnodium citri è un fungo ascomicete. Provoca la fumaggine degli agrumi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Capnodium elaeophilum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Capnodium elaeophilum è un fungo ascomicete. Provoca la fumaggine dell'olivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Capnodium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Capnodium è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ceratocystis fagacearum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Ceratocystis fagacearum è un fungo ascomicete dell'ordine Microascales.

 src= Spore di un Ceratocystis fagacearum

Questo fungo provoca una malattia fungina che può uccidere una quercia. I sintomi della malattia variano da specie a specie, ma generalmente in tutte si arriva alla morte,alla defogliazione e decolorazione delle foglie. Il fungo si sviluppa su alberi sani grazie a insetti vettori o tramite connessione con le radici dell'albero. Per gestire la malattia bisogna soprattutto prevenire l'infezione in modo da evitare ferite all'albero come scavare trincee che ostacolano la connessione del fungo con la radice. Sono disponibili anche trattamenti chimici.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ceratocystis fimbriata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ceratocystis fimbriata è un fungo parassita appartenente alla divisione Ascomycota, agente del "cancro colorato del Platano". È un patogeno estremamente virulento ed aggressivo in grado di infettare tutte le specie appartenenti al genere Platanus. Originario dell'est degli Stati Uniti, l'organismo è stato introdotto in Europa fra gli anni 1944-1945 in seguito all'importazione di casse in legno infetto. In Italia è apparso per la prima volta nei viali di platani della Reggia di Caserta nel 1954. Oggi è praticamente ubiquitario in tutto il paese e, per questa ragione, vige un regime di lotta obbligatoria direttamente regolamentato dallo stato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cercospora beticola: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cercospora beticola Sacc., Nuovo Giorn. Bot. Ital. 8: 189 (1876).

La Cercospora beticola è un fungo fitopatogeno che può colpire tutte le tipologie di barbabietola coltivata, causando la malattia nota come cercosporiosi della bietola. È considerata la più pericolosa malattia fogliare della bietola, portando a cali di resa del 25 – 50% nelle cultivar da zucchero.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cercospora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cercospora è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cetraria islandica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cetraria islandica (L.) Ach., o Lichene islandico, è una specie di lichene terricolo fruticoso tipico di aree montane.

È una specie caratteristica delle distese laviche in Islanda e forse da questo deriva il suo nome vernacolo lichene d'islanda o lichene artico.

Contiene circa il 70% di lichenina, un polisaccaride, e alcune sostanze licheniche come acido fumarico, acido cetrarico (il responsabile del gusto amaro).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Chaetomium globosum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Chaetomium globosum è un fungo Ascomicete. Provoca una forma di carie del legno detta "carie soffice" o anche "carie molle".

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Chaetomium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Chaetomium Sacc., è un genere di funghi Ascomiceti. Comprende più di 90 specie; alcune di esse, come Chaetomium globosum, provocano carie del legno, altre, come Chaetomium atrobrunneum, provocano infezioni negli esseri umani.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Choiromyces meandriformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Choiromyces meandriformis Vittad., 1831 è un fungo appartenente alla famiglia delle Tuberaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Choiromyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Choiromyces Vittad., Monographia Tuberacearum: 50 (1831).

Choiromyces è un genere di funghi ascomiceti ipogei appartenente alla famiglia Tuberaceae.

Si tratta di funghi tuberosi irregolari, con peridio rugoso e biancastro e la carne (gleba) anch'essa biancastra, con cavità sinuose.

Le specie di questo genere non sono commestibili.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia acuminata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia acuminata (Ach.) Norrl. (1875) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino acuminatus, che significa appuntito, a punta, ad indicare probabilmente la forma dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ahtii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ahtii S. Stenroos (1989) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal lichenologo finlandese Ahti, nato nel 1934 e vincitore, nel 2000, della Acharius Medal.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia albofuscescens: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia albofuscescens Vain. è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino albus, che significa bianco , di colore chiaro, e dal latino tardo fuscescens, cioè tendente a tonalità più scure, più fosche ad indicare il colore degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia amaurocraea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia amaurocraea (Flörke) Schaer. (1887) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal greco αμαυρός, amauròs, cioè indistinto, appena percettibile, per le dimensioni del tallo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia anaemica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia anaemica (Nyl.) Ahti (2000) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco ἀναιμία, cioè anaimìa, che significa mancanza di sangue, probabilmente ad indicare il colore sbiadito dei soredi, di norma di colore rosso vivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia andesita: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia andesita Vain. (1899) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalle Ande, la catena montuosa dove è più diffusa e dal latino situs, che significa collocato, situato, posto, ad indicarne la provenienza.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia apodocarpa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia apodocarpa Robbins. è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco α-, cioè a-, che ha valore privativo, da ποὺς,ποδός, cioè poùs, podòs, che significa piede, parte terminale e infine da κὰρπός, cioè karpòs, che significa frutto, corpo fruttifero, ad indicare che i soredi sono collegati direttamente all'apotecio, senza peduncoli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia arbuscula: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia arbuscula (Wallr.) Flot. (1839), (= Cladonia arbuscula subsp. arbuscula), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino arbuscula, arboscello, piccolo albero, a causa della fitta ramificazione che la rende simile ad un albero in miniatura; come tutte le specie della sezione Cladina è fra i licheni preferiti dalle renne.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia argentea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia argentea (Ahti) Ahti & DePriest (2001) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino argenteus, che significa color argenteo, ad indicarne appunto il colore.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia asahinae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia asahinae J.W. Thomson (1977) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal lichenologo e chimico giapponese Yasuhiko Asahina (16 aprile 1881 - 30 giugno 1975), in onore del quale è stata dedicata.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia atlantica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia atlantica A. Evans, 1944 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalla regione atlantica degli USA, ad indicare la zona di ritrovamento.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia bacillaris: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia bacillaris (Ach.) Nyl. (1866), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo bacillaris, termine derivato da bacillum che significa bastoncino, verga, per la forma che assume di frequente.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia bacilliformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia bacilliformis (Nyl.) Glück (1899), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino bacillum, che significa bastoncino, verga, e formis, cioè simile a, della forma di, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia bahiana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia bahiana Ahti (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dallo stato brasiliano di Bahia, dove il lichenologo Stenroos trovò i primi esemplari nel 1994, poi classificati come specie nuova da Ahti l'anno successivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia beaumontii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia beaumontii (Tuck.) Vain., è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal collezionista Beaumont della Contea di Conecuh (Alabama).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia bellidiflora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia bellidiflora (Ach.) Schaer. (1823), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Bellidiflora è un nome composto dal genere di fiori Bellis; da di che indica appartenenza e dal latino flora, che significa fiori; riassumendo significa fiori del genere Bellis, sottinteso che assomiglia ai, che sta ad indicare la forma dell'apotecio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia borbonica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia borbonica Nyl. (1868), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal termine latino tardo borbonica, coniato sul nome del feudo Bourbon-l'Archambault, che diede il nome nel 1642 all'Ile Bourbon, che dal 1789 venne denominata isola Réunion e sulla quale è stata scoperta questa specie di lichene.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia borealis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia borealis S. Stenroos (1989), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino borealis, che significa settentrionale, boreale, ad indicare l'areale, l'emisfero settentrionale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia boryi: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia boryi, Tuck. (1847), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal naturalista francese Jean Baptiste Bory de Saint-Vincent, (1778-1846), abbreviato nei termini botanici come Bory.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia botrytes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia botrytes (K.G. Hagen) Willd. (1787), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal greco βοτρυωτός, botryotòs, che significa ornato di grappoli, per la forma a grappoli che assumono gli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia caespiticia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia caespiticia (Pers.) Flörke (1887), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino caespiticius che significa di zolle erbose, ed indica l'habitat in cui prevalentemente cresce.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia calyciformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia calyciformis Nuno (1972), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco κὰλυξ, cioè kalyx, che significa calice, coppa, e dal latino formis, che significa a forma di, simile a, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia capitellata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia capitellata (Hook. f. & Taylor) C. Bab. (1855), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino capitellatum, che può significare a forma di piccola testa, oppure, più specificatamente, a forma di capitello, ad indicare, probabilmente, la forma terminale degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cariosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cariosa (Ach.) Spreng. (1827), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino cariosus, che significa cariato, guasto, ad indicare l'aspetto piuttosto sfaldabile.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia carneola: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia carneola (Fr.) Fr. (1831), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino carneolum, diminutivo di carneum che significa letteralmente del colore della carne, cioè rosa pallido, ad indicarne proprio la colorazione che assume.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia caroliniana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia caroliniana (Schwein.) Tuck., è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio, caroliniana, sta ad indicare la provenienza dei primi esemplari rinvenuti della specie dalla Carolina del Sud.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cartilaginea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cartilaginea Müll. Arg. (1880), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino cartilagineus, che significa che ha la consistenza o l'aspetto della cartilagine.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cenotea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cenotea (Ach.) Schaer. (1823), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva probabilmente dal greco κενὸτης, kenòtes, che significa vuoto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ceratophylla: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ceratophylla (Sw.) Spreng. (1827), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco κὲρας, κὲραος, kèras, kèraos, che significa corno, escrescenza, dal greco φύλλον fyllon, che significa foglia, fronda, alludendo alle suddivisioni rigide e strette degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cervicornis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cervicornis (Ach.) Flot. (1849), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino cervicornis, parola composta da cervis, cioè cervo e da cornu, cioè corno, ad indicare le ramificazioni che assumono crescendo, simili a corna di cervo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia chlorophaea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia chlorophaea (Flörke ex Sommerf.) Spreng. (1827), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio è composto dal greco χλωρός chloròs, che significa verde, verde-giallognolo, e dal greco φαιός faiòs, che significa scuro, grigio, fosco, bruno, ad indicarne il colore.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ciliata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ciliata Stirt. (1888), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino ciliatus, provvisto di ciglia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia clathrata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia clathrata Ahti & L. Xavier (1993), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino clathratus, che significa sbarrato, chiuso con inferriate, ad indicare la struttura degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia coccifera: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia coccifera (L.) Willd. (1787), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino coccifera, composto da coccum che significa bacca, cocciniglia e, per traslato, indica il colore rosso scarlatto; e dal verbo fero che significa portare, avere con sé. Denominata così per il colore rosso degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia confusa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia confusa R. Sant. (1942), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino confusus, che significa confusa, confondibile, ad indicare che la specie, pur essendo a sé stante è confondibile con altre per varie caratteristiche e che approfonditi studi potrebbero farla confluire in futuro in altre specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia coniocraea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia coniocraea (Flörke) Spreng. (1827), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco κὼνεοιν còneoin, che significa cicuta, forse per la somiglianza con la pianta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia connexa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia connexa Vain. (1885), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino connexus, che significa ininterrotto, connesso, ad indicare la struttura dei podezi e degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia consimilis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia consimilis Vain. (1885), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino consimilis, che significa del tutto simile, pressoché identico, ad indicare probabilmente la similitudine stretta con altre specie, fra cui C. connexa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia convoluta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia convoluta (Lam.) Cout. (1913) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino convolutus, che significa avvolto, raccolto in se stesso, arrotolato, per la forma delle squamule del tallo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia corallifera: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia corallifera (Kunze) Nyl. (1874), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino corallum, che significa corallo e dal suffisso -fero, -fera, che indica ha l'aspetto di, il portamento di, ad indicare la forma delle ramificazioni di questa specie, simili a quelle dei coralli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia corniculata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia corniculata Ahti & Kashiw. (1984), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal sostantivo latino corniculum, che significa piccolo corno, piccola ramificazione, aggettivato per indicare la forma degli podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cornuta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cornuta (L.) Hoffm. (1791), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino cornutus, che significa provvisto di escrescenze, cornuto, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia corymbescens: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia corymbescens Nyl. ex Leight (1866), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino corymbescens, che significa che ha le sembianze di un corimbo o grappolo, ad indicare la forma ramificata dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia crinita: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia crinita (Delise ex Pers.) Ahti (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino crinitus, che significa dalla lunga chioma, crinito, chiomato, ad indicare la forma allungata delle terminazioni degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia crispata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia crispata (Ach.) Flot. (1839), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino crispatus che significa increspato, venato, ondulato, per la forma dentata dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia crispatula: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia crispatula (Nyl.) Ahti (1977), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino crispatulus, diminutivo di crispatus, che significa poco increspato, arricciato, poco ondulato, per la forma leggermente dentata dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cristatella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cristatella Tuck. (1858), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino cristatus, diminutivo di cristatellus, che significa crestato, provvisto di piccola cresta, ad indicare la forma terminale degli apoteci. Il nome comune British Soldier Lichen, cioè lichene del soldato britannico, deriva dalla parte terminale degli apoteci di colore rosso vivo, molto simile ai copricapi rossi portati dai soldati britannici durante la guerra di indipendenza americana

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cryptochlorophaea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cryptochlorophaea Asahina (1940), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio è composto dal greco κρύπτον krypton, cioè nascosto, celato, non visibile, dal greco χλορός chloròs, che significa verde, verde-giallognolo, e dal greco φαιὸς faiòs, che significa scuro, grigio, fosco, bruno, ad indicarne il colore.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cyanipes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cyanipes (Sommerf.) Nyl., 1858 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo cyanipes, composto da cyanus che significa di colore azzurro intenso, e da pes, pedis, cioè piede, e sta ad indicare il colore della parte basale degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cyathomorpha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cyathomorpha Stirt. ex Walt. Watson (1935), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco κύαθος kyathos, che significa tazza, piccolo recipiente, e dal greco μορφή morphé, cioè forma, guisa, ad indicare appunto la forma di piccola tazza che mostrano gli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia cylindrica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia cylindrica (A. Evans) A. Evans (1950), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino cylindricus, -a, -um, che significa a forma di cilindro, ad indicare la forma dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia decorticata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia decorticata (Flörke) Spreng., 1827 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino decorticatus, che significa, letteralmente, privo della corteccia, scorticato, ad indicare che questa specie è priva dello strato esterno o comunque è screpolato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia deformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia deformis (L.) Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino deformis, deforme, sfigurato, deturpato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia delavayi: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia delavayi Abbayes (1958), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'esploratore, botanico e missionario francese Delavay, (1834-1895), che per quasi trent'anni esplorò le regioni cinesi allora remote del Sichuan e dello Yunnan, collezionando oltre 200.000 esemplari di piante, funghi e licheni e scoprendo svariate nuove specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia dendroides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia dendroides (Abbayes) Ahti (1961)., è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco δένδρον, cioè dèndron, che significa albero, e dal greco οῖδα, cioè -òida, prefisso che significa che somiglia a, che ha la forma di, ad indicare proprio le ramificazioni degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia densissima: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia densissima (Ahti) Ahti & DePriest (2001), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino densissimus, -a, -um, che significa molto denso, consistente, in riferimento alla forma dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia didyma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia didyma (Fée) Vain. (1887), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco δίδυμος, cioè dìdymos, che significa gemello, doppione, in quanto gli apoteci fruttificano in coppie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia digitata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia digitata (L.) Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino digitatus, cioè che ha la forma di un dito, per il caratteristico aspetto che assume da eretto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia dimorpha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia dimorpha S. Hammer (1990), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino di-, prefisso che indica il numero due e dal greco μορφή morphé che significa forma, guisa, ad indicare che si può presentare in due modi differenti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia dimorphoclada: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia dimorphoclada Robbins. (Ahti 2000), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco δίμορφος, cioè dìmorphos, che significa che ha due forme, e κλὰδος, cioè klàdos, che significa ramo, ramoscello, ad indicare le forme delle diramazioni dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia divaricata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia divaricata Nyl. (1860), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino divaricatus, che significa che si allarga, che si fende in più parti, ad indicare la struttura dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia diversa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia diversa Asperges (1983), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino diversus, che significa diverso, volto in direzioni opposte, ad indicare la struttura della parte sommitale degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ecmocyna: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ecmocyna Leight., 1866 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia elixii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia elixii Ahti & V. Wirth (2001), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal lichenologo australiano Jack Elix, prolifico studioso della chimica dei licheni.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia evansii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia evansii Abbayes (1938), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal botanico e lichenologo statunitense A. Evans.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia farinacea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia farinacea (Vain.) A. Evans (1950), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino farinaceus, -a, -um, che significa avente la consistenza della farina, ad indicarne l'aspetto farinoso tendente allo sbriciolamento dei soredi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia fimbriata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia fimbriata (L.) Fr. (1831), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino fimbriatus, che significa ornato con frange, in ambito botanico più precisamente vale fornito di filamenti, ad indicare la consistenza dei soredi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia firma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia firma (Nyl.) Nyl. (1861), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino firmus,a,um, che significa solido, resistente, vigoroso, robusto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia fissidens: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia fissidens Ahti & Marcelli (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva probabilmente dal latino tardo fissidens, che significa dalle estremità fessurate, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia fleigiae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia fleigiae Ahti & S. Stenroos (2002), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalla dottoressa Mariana Fleig, che nei laboratori di Porto Alegre, insieme ai lichenologi Ahti e Stenroos, ha distinto la specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia floerkeana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia floerkeana (Fr.) Flörke, 1828, è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal botanico e lichenologo Heinrich Gustav Flörke (Altkalen, 1764 - Rostock, 1835) che la scoprì e classificò.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia foliacea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia foliacea (Huds.) Willd. (1787), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino foliaceus, che significa simile ad una foglia, frondoso, per la forma del tallo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia fruticulosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia fruticulosa Kremp. (1882), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo tardo latino fruticulosus, diminutivo di fruticosus, che significa quindi che mette su piccoli germogli, ricco di piccoli germogli, ad indicare la maturazione copiosa degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia furcata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia furcata (Huds.) Schrad. (1794), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo furcatus che significa simile ad un forcone, per la grande quantità di biforcazioni in cui si dirama.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia furfuraceoides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia furfuraceoides Ahti & Sipman, (2002), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva in primis dall'aggettivo latino furfuraceus, che significa simile a crusca, e indica quindi che la C. furfuracea ha un aspetto simile a quello della crusca; inoltre il suffisso greco οειδής, cioè -oeidès, che significa somigliante, che sembra, a modello di, sta ad indicare la somiglianza di questa specie con la Cladonia furfuracea.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia glauca: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia glauca Flörke (1828), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino glaucus,-a,-um, che significa verdastro, grigio chiaro, grigio azzurro, ad indicare il colore degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia gracilis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia gracilis (L.) Willd. (1787), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino gracilis che significa delicato, gracile, sottile, fine, per lo spessore dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia grayi: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia grayi G. Merr. ex Sandst., 1929 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal botanico americano Asa Gray (1810-1888), che compì numerose identificazioni di piante soprattutto nel parco californiano di Yosemite.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia hedbergii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia hedbergii Ahti (1977), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal botanico e lichenologo svedese Karl Olof Hedberg (19 ottobre 1923 - 1º maggio 2007), dell'Università di Uppsala.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia hians: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia hians Ahti (2000), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal termine botanico latino hians, che significa aperto, non combaciante, ad indicare la struttura degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia humilis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia humilis (With.) J.R. Laundon (1984), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino humilis, che significa vicino al terreno, poco alto, ad indicare il modo in cui si presenta all'aspetto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia hypomelaena: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia hypomelaena (Vain.) S. Stenroos (2001), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco ὐπό, cioè ypò, che significa sotto, in basso, e dall'aggettivo μὲλας, μὲλαινα, μὲλαν, cioè mèlas, mèlaina, mèlan, che significa nero, di colore nero, ad indicare il colore delle parti basali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia incrassata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia incrassata Flörke (1826), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo incrassatus, che significa irrobustito, ingrassato, ad indicare la forma robusta e rotondeggiante degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia kurokawae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia kurokawae Ahti & S. Stenroos (1996), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal botanico e lichenologo giapponese Syo Kurokawa (1926 - vivente).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia laii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia laii S. Stenroos (1989), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalla lichenologa taiwanese Ming-You Lai (1949 - 2007).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia lepidophora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia lepidophora Ahti & Kashiw. (1984), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco λεπίς, -ίδος, cioè lepìs, -ìdos, che significa squama, scaglia, e φορὸς, cioè phoròs, che significa che porta, che reca con sé, ad indicare la presenza di squamule ben visibili lungo i podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia leporina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia leporina Fr. (1831), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino lepus, -oris, che significa lepre, ad indicare la forma degli apoteci simile al muso di una lepre.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia lopezii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia lopezii S. Stenroos (1989), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal lichenologo venezuelano Manuel López-Figueiras (1915 - vivente).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia luteoalba: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia luteoalba A. Wilson & Wheldon (1907), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dagli aggettivi latini luteus, -a, -um, che significa giallo, arancione, e albus, -a, -um, che significa bianco, ad indicare le sfumature e i colori che possono assumere le squamule.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia macilenta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia macilenta Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino macilentus, cioè magro, smunto, macilento, per l'aspetto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia macilentoides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia macilentoides Ahti & Fleig (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal suffisso greco οειδής, cioè -oeidès, che significa somigliante, che sembra, a modello di, e sta ad indicare la somiglianza di questa specie con la C. macilenta

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia macroceras: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia macroceras (Delise) Ahti (1978), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco μακρὸς makròs, che significa grande e κέρας kèras, che significa protuberanza, corno ad indicare le rilevanti dimensioni, in proporzione ovviamente, dei soredi, sulla parte terminale degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia macrophylla: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia macrophylla (Schaer.) Stenh. (1865), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco μακρὸς, makròs, che significa grande e φύλλον, phyllon, che significa foglia, ad indicare la forma fogliacea degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia macrophyllodes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia macrophyllodes Nyl. (1875), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco μακρὸς makròs, che significa grande e φύλλον phyllon, che significa foglia, ed il suffisso -odes che proviene dal greco οἴδα, òida, e significa somiglia a, ha l'apparenza di, stando ad indicare la sua somiglianza esteriore con C. macrophylla pur essendo classificati in sezioni diverse.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia marionii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia marionii S. Stenroos (1993), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'Isola Marion, la più grande dell'arcipelago delle Isole del Principe Edoardo, nell'Oceano Indiano meridionale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia mauritiana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia mauritiana Ahti & J.C. David (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalle isole Mauritius, dove è stata rinvenuta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia maxima: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia maxima (Asahina) Ahti (1978), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino maximus, -a, -um, che significa massimo, più grande, ad indicare le dimensioni in lunghezza che può raggiungere.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia mediterranea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia mediterranea P.A. Duvign. & Abbayes (1947), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal mar Mediterraneo ad indicare l'areale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia merochlorophaea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia merochlorophaea Asahina (1940), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco μέρος, mèros, che significa parte, in parte, χλωρὸς, chloròs, che significa verde, verde-giallognolo, e infine φαιὸς, faiòs, che significa scuro, grigio, fosco, bruno ad indicare il colore degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia metacorallifera: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia metacorallifera Asahina (1939), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal prefisso greco μετά-, cioè metà-, che significa a seguire, in seguito, dopo, e il riferimento alla C. corallifera, ad indicare che le ramificazioni, somiglianti a quelle di un corallo, sono molto più squamulose.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia metaminiata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia metaminiata S. Stenroos & Ahti (1995), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal prefisso greco μετά-, cioè metà-, che significa a seguire, in seguito, dopo, e dalla C. miniata, ad indicarne una forma superficialmente simile ma più elaborata.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia minarum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia minarum Ahti (1986), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino minae, -arum, difettivo di singolare, che significa sporgenze, merlature, ad indicare le forme che possono assumere gli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia miniata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia miniata G. Meyer, è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino miniatus, -a, -um, che significa tinto di minio, del colore del minio, ad indicare il colore rosso vivo degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia mitis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia mitis Sandst. (1918), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino mitis, che significa, nella terminologia botanica, senza ramificazioni, senza spine, liscio, ad indicare la struttura dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia multiformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia multiformis G. Merr., è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino multiformis, che significa dal variabile aspetto, dalle molte forme, ad indicare varietà di presentazioni dell'aspetto esterno, che la rendono confondibile con altre specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia nana: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia nana Vain. (1894), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino nana, che significa nana, di piccole dimensioni, ad indicarne la forma.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia neozelandica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia neozelandica Vain. (1894), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dalla Nuova Zelanda, dove questa specie è stata scoperta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia nipponica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia nipponica Asahina (1950), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo nipponico, ad indicarne la provenienza dal Giappone.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia norvegica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia norvegica Tønsberg & Holien (1984), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo norvegicus, che significa della Norvegia, ad indicare la nazione di primo ritrovamento e di maggior diffusione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ochrochlora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ochrochlora Flörke (1828), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio è composto dal greco ὡχρός ochròs, che significa pallido, giallastro, e χλωρός chloròs, cioè verde-giallognolo, verdeggiante, verde ad indicarne il colore.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia parasitica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia parasitica (Hoffm.) Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino parasiticum, che significa di parassita, relativo al parassitismo, probabilmente ad indicare la sua commensalità con altre specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia parvipes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia parvipes (Vain.) S. Stenroos (2000), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo parvipes, composto dall'aggettivo parvus, -a, -um che significa piccolo, di piccole dimensioni, e dal sostantivo pes, pedis, che significa piede, ad indicare la forma dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia peltastica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia peltastica (Nyl.) Müll. Arg. (1880), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino peltasticus, -a, -um, che significa relativo ai peltasti, soldati greci armati di πέλτη, cioè pèlte, scudi a forma di mezzaluna ricoperti di cuoio; per metonimia, in questo caso, indicano la forma a mezzaluna degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia perforata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia perforata A. Evans (1952), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino perforatus, -a, -um, che significa perforato, che possiede fori, ad indicare l'aspetto visivo dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia perlomera: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia perlomera Kristinsson (1970), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Non è chiara l'etimologia del nome proprio di questa specie, che necessiterebbe anche di studi più approfonditi sull'habitat e la diffusione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia pertricosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia pertricosa Kremp. (1881), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dall'aggettivo latino pertricosus, -a, -um, che significa intricatissimo, molto imbrogliato, ad indicare le fitte e intricate ramificazioni dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia petrophila: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia petrophila R.C. Harris (1992), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco πετρών, cioè petròn, che significa luogo pietroso, pietraia, e dall'aggettivo φίλος, -η, -ον, cioè phìlos, -e, -on, che significa che predilige, che preferisce, ad indicare l'habitat preferenziale di questa specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia peziziformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia peziziformis (With.) J.R. Laundon (1984) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco πὲζος, cioè pézos, che significa che cammina a piedi, alterato attraverso il latino tardo pezica in peziza, con aggiunto il suffisso latino -formis che significa che ne ha la forma, ad indicare la forma degli apoteci leggermente bombata ad imitare un piede.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia phyllophora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia phyllophora Ehrh. ex Hoffm., 1796 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco φύλλον, cioè phyllon, che significa foglia, e φὸρον, cioè phoron, che significa portatore, che porta ad indicare la forma ramificata degli apoteci molto simile a fronde di piccolissime foglioline.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia pleurota: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia pleurota (Flörke) Schaer.(1850), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal greco πλέυρον, plèuron, cioè costola, per la forma un po' inclinata.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia pocillum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia pocillum (Ach.) O.J. Rich. (1803), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino pocillum, che significa piccola coppa, tazzina, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia polycarpoides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia polycarpoides Nyl. (1894), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco πολὺ, cioè poly, che significa molto, in abbondanza, e καρπὸς, cioè carpòs, che significa frutto e οἶδα, cioè òida, che significa simile, che somiglia a, ad indicare che generano molte strutture di aspetto simile a quelle fruttifere alla sommità degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia polydactyla: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia polydactyla (Flörke) Spreng., 1827 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco πολύ, cioè poly, che significa molto, e δὰκτυλα, cioè dàktyla, che significa dita ad indicare gli apoteci digitiformi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia portentosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia portentosa (Dufour) Coem., 1865 è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino portentosum, cioè prodigioso, straordinario, portentoso, mostruoso, forse per la folta cespugliosità.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia prolifica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia prolifica S. Hammer & Ahti (1990)., è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino proles, che significa stirpe, prole, discendenza, e facere, che significa produrre, operare, ad indicare la prolificità della specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia pseudopityrea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia pseudopityrea Vain. (1887), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco ψευδής, cioè pseudés, che significa falso, artefatto, e dal greco πίτυρον, cioè pìtyron, che significa crusca, ad indicare la forma di questo lichene.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia pyxidata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia pyxidata (L.) Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino pyxis, che significa capsula, barattolo, scatola, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia ramulosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia ramulosa (With.) J.R. Laundon (1984), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino ramulosus, che significa ramoso, con fitte ramificazioni, ad indicare la struttura degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia rangiferina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia rangiferina (L.) Weber ex F.H.Wigg. è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo rangifer, renna, il cui nome scientifico è Rangifer tarandus, proprio perché questa specie di lichene, insieme alle altre della sezione Cladina è il cibo preferito da questi artiodattili.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia rangiformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia rangiformis Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo rangiformis, cioè che ha la forma della renna, il cui nome scientifico è Rangifer tarandus, probabilmente perché questa specie di lichene, assomiglia alla C. rangiferina che è il cibo preferito dalle renne.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia rei: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

'Cladonia rei' Schaer. (1823) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales. Secondo alcuni autori, Spier & Aptroot (2007), si tratta di un ceppo di Cladonia subulata, con piccole variazioni nel chimismo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia scabriuscula: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia scabriuscula (Delise) Leight. (1875), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo scabriusculum, diminutivo di scabrosus che significa ruvido, aspro, scabro, ad indicare l'aspetto superficiale degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia squamosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia squamosa (Scop.) Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino squamosus, che significa ricoperto di squamule, perché la maggior parte delle forme di questa specie ha il tallo quasi interamente ricoperto di squamule.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia stellaris: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia stellaris (Opiz) Pouzar & Vezda (1971) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino stellaris, stellare, simile ad una stella, per la forma della parte terminale del podezio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia strepsilis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia strepsilis (Ach.) Vain. (1894), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva probabilmente dal greco στρέψις, strèpsis, che significa cambiamento, evoluzione, intreccio, alludendo all'aspetto intrecciato dei podezi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia stygia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia stygia (Fr.) Ruoss (1985), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino stygius, che significa infernale, mortifero, funesto; non ne è chiaro il motivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia subcervicornis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia subcervicornis (Vain.) Kernst. (1900), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino subcervicornis, parola composta da sub, che significa in basso, verso il basso, in posizione inferiore; da cervis, cioè cervo e da cornu, cioè corno, ad indicare le ramificazioni che assumono crescendo, simili a corna di cervo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia subrangiformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia subrangiformis L. Scriba ex Sandst. (1924), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales. Secondo alcuni studiosi questa specie è ben distinta dalla C. rangiformis e dalla C. furcata, anche se meno diffusa di esse, è presente in quasi tutta l'Italia.

Il nome deriva dal prefisso sub- che significa sotto, nel senso di avere caratteri in comune con, e dal latino tardo rangiformis, cioè che ha la forma della renna, il cui nome scientifico è Rangifer tarandus, in quanto questa specie di lichene è tra i cibi preferiti dalle renne.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia subulata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia subulata (L.) Weber ex F.H. Wigg. (1780), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal latino tardo subulatum, che significa che ha la forma di uno scalpello, ad indicare la forma degli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia sulphurina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia sulphurina (Michx.) Fr. (1831), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo sulphurinum, composto da sulphur che significa zolfo e dal suffisso -inum, in funzione di diminutivo, per il colore tendente al giallo che la contraddistingue.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia symphycarpa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia symphycarpa (Flörke) Fr. (1826), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome proprio deriva dal greco σὺμφυσις, cioè symphysis, che significa che crescono insieme, vicini, e dal greco κάρπος, cioè kàrpos, che significa frutto, ad indicare che i soredi fruttificano in gruppo sugli apoteci.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia turgida: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia turgida Ehrh. ex Hoffm. (1796), è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino tardo turgidus che significa gonfio, turgido, rigonfiato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia uncialis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia uncialis (L.) Weber ex F.H. Wigg. (1780) è una specie di lichene appartenente al genere Cladonia, dell'ordine Lecanorales.

Il nome deriva dal latino uncialis, onciale, per la forte somiglianza fra i talli del lichene e i caratteri curvilinei inclinati della scrittura onciale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladonia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladonia P. Browne, Prim. fl. holsat. (Kiliae): 90 (1756).

Cladonia è un genere di licheni appartenente alla famiglia Cladoniaceae dell'ordine Lecanorales.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladoniaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladoniaceae è una famiglia di licheni crostacei e squamosi appartenenti all'ordine Lecanorales. È uno dei taxa di licheni più diffusi, potendo riscontrarne in ogni ecosistema e ad ogni latitudine. Il genere caratteristico di questa famiglia è Cladonia, che ne raggruppa le principali caratteristiche: un tallo crostaceo che si sviluppa in squamoso, pur molto imbricato nel substrato, e lo sviluppo di apoteci all'estremità dei podezi. Il podezio cresce perpendicolarmente rispetto al tallo ed è sempre costituito dalle ife del fungo e dalle cellule di un'alga simbionte, aprendosi all'estremità a forma di coppa per formare le ascospore. La riproduzione sessuale ha luogo a partire da soredi e isidi, disseminandosi sotto forma di masse di ife e cellule dell'alga, allo scopo di colonizzare nuovi ambienti. La crescita di queste specie è molto lenta, arrivando a raggiungere un centimetro all'anno.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladosporium herbarum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladosporium herbarum è un fungo microscopico. È la specie di Cladosporium più comune e rappresenta uno dei primissimi colonizzatori dei substrati organici, delle piante morte o in fase morente, risultando molto frequente nel legno in decomposizione e sul legno esposto al suolo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cladosporium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cladosporium è un genere di funghi ascomiceti.

Molte specie di Cladosporium si trovano comunemente su materiale vegetale. Alcune specie sono parassite di piante, altre sono parassite di altri funghi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Claviceps purpurea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Claviceps purpurea (Fr.) Tul., 1853 è un ascomicete del genere Claviceps parassita delle graminacee, il cui nome comune è ergot, dall'analogo termine in francese che significa "sperone". Detta specie, infatti, genera nelle piante infette degli sclerozi simili a speroni o spesso, come nel caso della segale, delle escrescenze a forma di corna, da cui anche il nome comune di segale cornuta per indicare il cereale affetto da ergotismo.

La claviceps purpurea è la specie più studiata e conosciuta per i suoi importanti effetti nella contaminazione di alimenti confezionati con cereali da essa attaccati. Gli speroni della segale cornuta sono corpi fruttiferi del fungo stesso, in cui sono contenuti diversi alcaloidi velenosi o psicoattivi del gruppo delle ergotine (tra cui l'acido lisergico) che hanno vari tipi di effetti su persone e animali che li assumono. Tali alcaloidi, essendo vasocostrittori, compromettono la circolazione; inoltre interagiscono con il sistema nervoso centrale, agendo in particolare sui recettori della serotonina.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Clavicipitaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Clavicipitaceae O.E. Erikss., Mycotaxon 15: 224 (1982) è una famiglia di funghi ascomiceti biotrofi e necrotrofi di piante, artropodi ed altri funghi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Colletotrichum coccodes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Colletotrichum coccodes (Wallr.) S. Hughes, Can. J. Bot. 36: 754 (1958), è un fungo Ascomicete patogeno delle piante, provoca l'antracnosi sulla canapa, sul pomodoro (che diventa nero nella parte colpita) e provoca la malattia "black dot" della patata.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Colletotrichum gloeosporioides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Colletotrichum gloeosporioides (Ottone Penzig e Pier Andrea Saccardo|Penz&Sacc.]], 1884) (sin. Gloeosporium olivarum) è un fungo imperfetto il cui stadio perfetto è costituito dall' ascomicete Glomerella cingulata. I funghi del genere Colletotrichum, insieme con il suo stadio perfetto Glomerella, sono tra i principali agenti patogeni delle piante in tutto il mondo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Colletotrichum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Colletotrichum è un genere di funghi ascomiceti. Questi sono noti anche per l'interesse agronomico suscitato dalle numerose colture attaccate da tali organismi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Coniothyrium minitans: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Coniothyrium minitans (W.A. Campb., 1947) è un fungo micoparassita che attacca le ife e gli sclerozi di funghi appartenenti ai generi Sclerotium e Sclerotinia e per questo impiegato nella lotta biologica. È stato descritto per la prima volta nel 1947, in California, su sclerozi di Sclerotinia sclerotiorum, in seguito a studi condotti su piante attaccate da marciume del colletto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Coniothyrium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Coniothyrium è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cordyceps militaris: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cordyceps militaris (L.) Fr., 1818 è un fungo appartenente alla famiglia delle Cordycipitaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cordyceps: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cordyceps Fr., 1824 è un genere di funghi della famiglia Cordycipitaceae.
Al genere Cordyceps appartengono particolari ascomiceti. Sono funghi parassiti che attaccano funghi ipogei, di solito tartufi dei cervi (Elaphomyces), oppure insetti o ragni.

Essi si dividono in due gruppi. Il primo, di cui fanno parte parassiti dei funghi sotterranei, include solamente una quindicina di specie nel mondo. Il secondo, di cui fanno parte parassiti principalmente degli insetti ma anche dei ragni, è molto più vasto e comprende più di 250 specie distribuite soprattutto nelle regioni tropicali ed in Asia. In Europa occidentale sono state rinvenute solo una ventina di specie fra quelle menzionate nella letteratura micologica.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Coryneum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Coryneum è un genere di funghi ascomiceti. Molte specie sono parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Crivellia papaveracea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Crivellia papaveracea (De Not.) Shoemaker & Inderb., 2006 è un fungo ascomicete della famiglia Pleosporaceae che causa la moria delle foglie del papavero da oppio. È l'unica specie del genere Crivellia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cryphonectria parasitica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
Chestnut blight on tree in Adams County Ohio.jpg

Cryphonectria parasitica è un fungo Ascomycota appartenente all'ordine delle Diaporthales. È un organismo omotallico sebbene la formazione dei periteci sia in massima parte dovuta all'incrocio di ceppi con polarità sessuale opposta. È agente del cancro corticale del castagno.

C. parasitica è segnalato come patogeno sui generi Castanea e Quercus, sebbene su quest'ultimo non sia causa di gravi danni. È comunque un parassita primario capace di attaccare piante vigorose penetrando attraverso qualsiasi tipo di ferita. I periodi migliori per l'instaurarsi dell'infezione sono la tarda primavera e fine estate-autunno, sia per una maggiore predisposizione della pianta che per le più adatte condizioni di temperatura e umidità dell'ambiente. C. parasitica infatti mostra una temperatura ottimale di crescita intorno ai 27 °C pur mantenendo una buona capacità di sviluppo tra i 15 e i 32 °C. Una volta nella pianta il fungo invade i tessuti corticali fino al legno espandendosi con un micelio color crema con tipico margine a ventaglio. Dai tessuti necrotizzati erompono abbondanti cuscinetti stromatici color arancio all'interno dei quali il parassita differenzia le strutture riproduttive sessuate, i periteci, contenenti aschi con ascospore bicellulari, e asessuate, i picnidi, contenenti conidi unicellulari ialini. Tali propaguli sono preposti alla diffusione del fungo nell'ambiente tramite vettori quali il vento, responsabile della dispersione su grandi distanze delle ascospore, l'acqua, gli insetti, gli acari, le lumache, gli uccelli e i mammiferi responsabili delle dispersione su scala locale dei conidi. C. parasitica presenta una spiccata attitudine saprofitaria, riuscendo a sopravvivere in tessuti legnosi morti sulla pianta o sul terreno anche per diversi anni. Tale attitudine deve essere presa in dovuta considerazione nelle strategie di lotta alla malattia indirizzate all'abbattimento dell'inoculo.

Chestnut blight.jpg

Un aspetto importante della genetica di questo fungo con importanti conseguenze sulle possibilità di lotta alla malattia che esso causa, riguarda il numero di loci che governano la compatibilità vegetativa e cioè la capacità di due individui di "fondersi" insieme e scambiarsi materiale e organuli citoplasmatici. Nelle popolazioni di C. parasitica in Europa sono stati identificati 6 loci i quali identificano 64 gruppi di compatibilità vegetativa, individuati da genotipi compatibili tra di loro ma non, o non completamente, con genotipi appartenenti ad altri gruppi di compatibilità (Cortesi e Milgroom, 1998). Non è da escludere tuttavia la presenza di un numero maggiore di gruppi di compatibilità in Europa.

È stata inserita nell'elenco delle 100 tra le specie esotiche invasive più dannose al mondo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cryphonectria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cryphonectria è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cylindrocarpon: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Neonectria Wollenw., 1917 è un genere di funghi ascomiceti. Alcune specie sono importanti parassiti di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cylindrosporium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cylindrosporium Grev., 1822 è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cytospora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cytospora è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cytosporina citriperda: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cytosporina citriperda è un fungo ascomicete. Colpisce i frutti di mandarino, su cui provoca il cosiddetto mal di terra.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cytosporina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Cytosporina è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Cyttaria harioti: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Pan dell' Indio (Cyttaria harioti) è un fungo appartenente al genere Cyttaria.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Daldinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Daldinia Ces. & De Not., 1863 è un genere di funghi appartenente alla famiglia Xylariaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Deuterophoma tracheiphila: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Deuterophoma tracheiphila (sin. Phoma tracheiphila) è un fungo parassita che attacca gli agrumi causando il mal secco. Provoca i maggiori danni su limone e cedro. Il patogeno penetra nella pianta attraverso ferite provocate da eventi meteorici (vento, grandine) oppure da operazioni di potatura e si diffonde nei vasi legnosi; il periodo più favorevole per l'infezione va da ottobre a febbraio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Deuterophoma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Deuterophoma è un genere di funghi imperfetti appartenente ai Coelomycetes. Secondo l'EPPO Plant Protection Thesaurus, il genere si può ricondurre agli ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Diaporthe citri: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Diaporthe citri è un fungo ascomicete parassita delle piante. Attacca gli agrumi, su cui provoca una forma di cancro gommoso dei rami e di melanosi sui frutti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Diaporthe: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Diaporthe è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Dimorphotricha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Dimorphotricha è un genere di funghi nella famiglia degli Hyaloscyphaceae. È un genere monotipico, contenendo solo la specie Dimorphotricha australis.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Diplocarpon rosae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Diplocarpon rosae F.A. Wolf, Bot. Gaz. 54: 231 (1912), è un fungo ascomicete. È l'agente patogeno causa una micopatia tipica della rosa. Presenta due forme una asessuata o conidica e una sessuata. Il ciclo biologico si svolge sulla rosa. Nei mesi invernali si conserva come acervulo (forma agamica) sulle foglie infettate. Si manifesta in primavera con macchie nerastre sulla pagina superiore delle foglie che possono evolvere fino a provocare la filloptosi precoce.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Diplocarpon: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Diplocarpon è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Disciotis venosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Disciotis venosa (Pers.) Arnould, Bulletin de la Société Mycologique de France 9: 111 (1893).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Disciotis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Disciotis Boud., Bulletin de la Société Mycologique de France 1: 100 (1885).

Disciotis è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Morchellaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Dothideomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Dothideomycetes O.E. Erikss. & Winka, 1997 è una classe di funghi ascomiceti (sottodivisione Pezizomycotina). Si divide in 3 sottoclassi e comprende 11 ordini, 90 famiglie, 1.300 generi e circa 19.000 specie.

Le specie di funghi che appartengono a questa classe sono eterogenee e comprendono funghi saprofiti, parassiti di piante, funghi che formano micorrize, funghi lichenizzati, funghi terrestri, funghi acquatici, ecc. A questa classe appartengono importanti specie patogene di piante che sono studiate dalla patologia vegetale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Elaphocordyceps capitata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Elaphocordyceps capitata ((Holmsk.) G.H. Sung, J.M. Sung & Spatafora, (2007)) è un fungo che vive a spese di altri organismi (parassita), come funghi sotterranei e insetti morti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Elaphomyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Spore di E. granulatus

Il genere Elaphomyces Nees, Syn. pl. mycet.: 68 (1820) comprende poco meno di 25 specie europee ipogee appartenenti alla classe degli Ascomiceti, con spore per lo più bruno-violacee, bruno scure, sferoidali.

Gli ascocarpi, che non superano di solito 3–4 cm di diametro, hanno forma sferoidale-globulosa, sovente con gibbosità, ed un peridio a doppio strato; il colore varia da ocraceo a bruno fuligginoso.

Gli Elaphomyces non godono di molta stima dal punto di vista alimentare, anche se alcune specie vengono regolarmente consumate.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Elaphomycetaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Elaphomycetaceae Tul. ex Paol., in Saccardo, Sylloge fungorum (Abellini) 8: 863 (1889).

Elaphomycetaceae è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Eurotiales.

Vi appartengono funghi ipogei più o meno globosi, con una scorza esterna (peridio) spessa e robusta, carne (gleba) più o meno compatta, che a maturità diventa nera e pulverulenta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Elsinoë ampelina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Elsinoë ampelina è un fungo ascomicete, la cui forma imperfetta è conosciuta come Sphaceloma ampelinum. Causa l'avversità conosciuta come antracnosi della vite.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Elsinoë: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Elsinoë è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Erysiphaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Le Erisifàcee (Erysiphaceae), dal greco antico ruggine (del grano), sono una famiglia di funghi ascomiceti, appartenente alla classe Leotiomycetes.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Eutypa lata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Eutypa lata è un fungo ascomicete (anamorfo: Libertella blepharis) responsabile dell’eutipiosi, una malattia della vite e di altre piante legnose. I sintomi si manifestano fin dalle prime fasi vegetative con indebolimento e deformazione di germogli e foglie. L'infezione progredisce fino a portare la pianta alla morte entro 3-4 anni.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Eutypella parasitica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Eutypella parasitica è un fungo patogeno vegetale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Flavoparmelia caperata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Flavoparmelia caperata (L.) Hale, Mycotaxon 25(2): 604 (1986).

 src= Flavoparmelia caperata pagina inferiore del tallo

Flavoparmelia caperata (L.) Hale, è un lichene che colonizza prevalentemente le cortecce degli alberi. Occasionalmente lo si rinviene su roccia. È una specie molto comune e con ampia diffusione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusarium oxysporum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Fusarium oxysporum è un fungo parassita saprofita (ovvero un fungo che si nutre di sostanze organiche morte), che attacca diverse piante di una certa rilevanza commerciale, tra cui l'erba medica, il pomodoro ed il banano. Genera una malattia nota come tracheomicosi. Esistono circa 120 sottospecie (forme speciales) di questo parassita, ognuna delle quali colpisce in maniera selettiva una specie ospite e non ha alcun effetto su altre specie. Le varie sottospecie sono distinte fisiologicamente, ma restano difficilmente distinguibili morfologicamente.

Questo fungo ha la capacità di sopravvivere molto a lungo nel suolo, sotto forma di micelio, in assenza di un organismo ospite per poi introdursi nel sistema vascolare (xilema) nel quale si diffonde e si moltiplica come lievito fino a provocare la morte dell'ospite.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusarium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Fusarium Link, Magazin Ges. naturf. Freunde, Berlin 3: 10 (1809).

Fusarium è un vasto genere di funghi per la maggior parte riconducibile a forme imperfette di Ascomiceti appartenenti al genere Gibberella che si riproducono per conidiospore.

Diverse specie, presenti comunemente nel terreno, sono fitopatogene, in genere agenti di marciumi a carico di radici o altri organi sotterranei (tuberi, rizomi, ecc.) o di alterazioni a carico dell'apparato vascolare, comunemente indicate con il termine di tracheofusariosi.

I Fusarium fitopatogeni sono anche d'interesse medico-sanitario in quanto possono produrre micotossine dannose all'uomo e agli animali.

Fra le specie di maggiore importanza fitopatologica si citano Fusarium oxysporum e Fusarium solani.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusicladium eriobotryae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Fusicladium eriobotryae Cav. è un fungo fitopatogeno della famiglia Dematiaceae, agente eziologico della Ticchiolatura del nespolo del Giappone (Eriobotrya japonica).

È la principale avversità crittogamica del nespolo del Giappone, dal momento che le manifestazioni della malattia sui frutti possono determinare la perdita completa del prodotto. La ticchiolatura del nespolo è una malattia molto comune nell'Italia meridionale, specialmente in Sicilia, in tutto il bacino Mediterraneo, nel Sudafrica e nelle regioni orientali dell'America settentrionale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusicladium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Fusicladium è un genere di funghi deuteromiceti. Vi appartengono le forme agamiche di funghi ascomiceti del genere Venturia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusicoccum amygdali: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Fusicoccum amygdali è un fungo ascomicete che provoca il cancro delle drupacee, detto anche "cancro dei nodi". Inizialmente si formano sui rami delle tacche depresse di colore bruno-nocciola, che si sviluppano di solito attorno ad una gemma. La corteccia si fessura e lascia uscire un essudato gommoso; in seguito la lesione presenta in superficie delle piccole zone nerastre rotondeggianti, che sono le fruttificazioni del patogeno. Quando la lesione si estende a tutta la circonferenza del ramo, la parte superiore di questo dissecca. Anche le foglie possono essere colpite e presentano macchie clorotiche che successivamente necrotizzano, rimanendo a volte circondate da una zona giallastra. Il patogeno penetra attraverso le ferite causate dalla caduta delle foglie, dalla grandine, dalle operazioni di potatura o da attacchi di fitofagi; le infezioni avvengono di solito in autunno o in primavera.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Fusicoccum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Fusicoccum Corda, 1829 è un genere di funghi ascomiceti. Comprende più di 90 specie, molte delle quali sono parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Geopora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Geopora Harkn., Bulletin of the California Academy of Science 1: 168 (1885).

Geopora è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Pyronemataceae.

Hanno carpoforo a forma di tubero, peridio noduloso, carne (gleba) chiara e con grosse cavità. Non sono commestibili.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gloeosporium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gloeosporium è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Glomerella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Glomerella è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gnomonia leptostyla: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gnomonia leptostyla è un fungo ascomicete parassita della piante. Causa l'antracnosi del noce. Gli anamorfi del fungo sono conosciuti come Marssonina juglandis.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gnomonia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gnomonia Ces. & De Not., 1863 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Gnomoniaceae. Comprende più di 60 specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Guignardia bidwellii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il marciume nero della vite, noto anche come Black–rot, è una malattia causata dal fungo ascomicete Guignardia bidwellii (Ellis) Viala & Ravaz, 1892 (anamorfo Phyllosticta ampelicida (Engleman) van der Aa, chiamato anche Phoma uvicola, se si presenta in forma asessuata).
La malattia si manifesta su tutti gli organi erbacei della pianta (foglie, piccioli, tralci erbacei e grappoli), ma i sintomi più gravi si riscontrano sugli acini, che si presentano anneriti e mummificati. Può diventare grave negli ambienti caratterizzati da una stagione vegetativa umida, mentre non è generalmente riscontrabile nelle aree più secche.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Guignardia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Guignardia è un genere di funghi ascomiceti. Comprende molte specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gyromitra esculenta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gyromitra esculenta Fr., Summa vegetabilium Scandinaviae (Stockholm): 346 (1849).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gyromitra gigas: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gyromitra gigas o Gyromitra montana è un fungo velenoso appartenente alla famiglia delle Gyromitre, simile alla Gyromitra esculenta, anche se più grosso e massiccio (da qui, gigas) e dal colore più chiaro della parte superiore.

Secondo alcuni studi effettuati da ricercatori dell'Università del Michigan, si è riscontrato che nella specie G. gigas e nella G. caroliniana vi è una minore presenza della tossina velenosa che caratterizza il genere Gyromitra. Ne resta sconsigliato il consumo. Le specie del genere hanno provocato avvelenamenti molto gravi ed anche mortali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Gyromitra: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
Falsemorel.jpg

Gyromitra Fr., Summa vegetabilium Scandinaviae (Stockholm): 346 (1849).

Questo genere appartiene alla classe degli Ascomiceti ed annovera tre specie in Europa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helminthosporium solani: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helminthosporium solani è un fungo ascomicete parassita delle piante. Provoca la scabbia argentata della patata.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helminthosporium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helminthosporium è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helotiaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helotiaceae Rehm, 1886 è una famiglia di funghi dell'ordine Helotiales. Sebbene le specie di questa famiglia siano ampiamente distribuite, esse si trovano tipicamente nelle aree tropicali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helotiales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helotiales Nannf. ex Korf & Lizon (2000) è un ordine di funghi della classe Leotiomycetes, divisione Ascomycota.

Helotiales è il più vasto ordine dei Discomycetes (Discomycetes inopercolati). Include fra gli altri il noto fungo a coppa di colore blu-verde Chlorociboria, che cresce sulle querce.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helvella crispa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Esemplare di H. crispa

L'Helvella crispa è un ascomiceta appartenente alla famiglia delle Helvellaceae che fino a poch decenni fa era reputato un buon fungo commestibile. Tuttavia le recenti notizie hanno rivelato che questa specie contiene, pur se in quantità minime, la Gyromitrina - pericolosa micotossina cancerogena.
Considerando che occasionalmente può risultare indigesto e provocare intolleranze alimentari si raccomanda, in via cautelativa, di astenersi dal suo consumo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helvella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helvella L., Species Plantarum 2: 1180 (1753).

Helvella leucopus.jpg

(in figura: Helvella leucopus)

Al genere Helvella appartengono funghi terricoli con i seguenti caratteri.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Helvellaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Helvellaceae Fr., Systema mycologicum (Lundae) 2: 1 (1823).

Gyromitra infula31.JPG

(in figura: Gyromitra infula)

Helvellaceae è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Pezizales.
Vi appartengono funghi epigei, con gambo sviluppato e cappello a forma di sella, cervello, ditale, e in alcuni casi, a coppa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Histoplasma capsulatum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Histoplasma capsulatum è l'agente eziologico dell'istoplasmosi; cresce soprattutto in aree contaminate da escrementi di pipistrelli e di uccelli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Hyphomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Hyphomycetes è un gruppo di funghi imperfetti (Deuteromiceti), irrilevante dal punto di vista tassonomico, che include una grande varietà di stadi asessuali anamorfici ed è caratterizzato dalla produzione di spore asessuate esternamente al micelio. Alcuni di essi, come ad esempio i generi Trichophyton, Microsporum e Sporotrichum, sono responsabili di malattie della pelle, delle unghie e del sistema pilifero; per questo motivo sono anche denominati dermatofiti. Inoltre, danno luogo al micetoma, granuloma che può colpire varie parti del corpo ma la cui manifestazione più classica è il cosiddetto piede di Madura. A differenza di quanto avviene nei Coelomycetes, nei funghi di Hyphomycetes i conidiofori non sono inseriti in un corpo fruttifero, ma sono sempre liberi; di solito sono isolati, ma a volte appaiono come fasci di cellule allineate in parallelo (descritti come sinnematali) o come masse a forma di cuscino (descritti come sporodochiali).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Hypocreaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gli Hypocreaceae sono una famiglia appartenente alla classe dei Sordariomycetes. Le specie di Hypocreaceae sono generalmente riconosciute dal loro ascocarpo periteciale dotato di colori sgargianti, tipicamente giallo, arancione e rosso. La famiglia fu proposta da Giuseppe De Notaris nel 1844. A quanto dice il Dizionario dei funghi (Dictionary of the Fungi - decima edizione, 2008), la famiglia possiede 22 generi e 454 specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Hypocreales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Gli Hypocreales sono un ordine di funghi presenti all'interno della classe di Sordariomycetes, comprende sette famiglie, 237 generi and 2647 specie.

Le specie di Hypocreales sono generalmente riconosciute dai loro colori sgargianti dell'ascocarpo, o dalle loro strutture che producono spore. Esse sono spesso gialle, arancioni o rosse.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kloeckera apiculata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kluyveromyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Kluyveromyces Van der Walt, Antonie van Leeuwenhoek Ned. Tijdschr. Hyg. 22: 271 (1956).

Kluyveromyces Van der Walt, 1956 è un genere di lievito della famiglia Saccharomycetaceae.

La specie tipo del genere è il K. marxianus, forma teleomorfa delle specie di Candida.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kretzschmaria deusta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Kretzschmaria deusta (sin. Ustulina deusta) è un fungo ascomicete parassita delle piante. Causa marciumi radicali su faggio, quercia, tiglio e acero.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kretzschmaria zonata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Kretzschmaria zonata (sin. Ustulina zonata) è un fungo ascomicete parassita delle piante. Causa marciumi radicali su Ficus, mango, albero della gomma e albero del tè.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Kretzschmaria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Kretzschmaria è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Lecanorales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Lecanorales Nannf., 1932 è un ordine di funghi della classe Lecanoromycetes. Le specie appartenenti al raggruppamento dei Lecanorales sono funghi lichenizzanti, ovvero che contribuiscono alla formazione dei licheni, organismi simbiotici costituiti da una specie fungina e da un cianobatterio o un'alga. Il corpo fruttifero tipico dei lecanorales è un ascocarpo apotecio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Lecanoromycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Leotiomycetes O.E. Erikss. & Winka, 1997 è una classe di funghi della divisione Ascomycota.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Leotia lubrica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Leotia lubrica (Scop.) Pers., Comm. fung. clav. (Lipsiae): 31 (1797), è un fungo ascomicete appartenente alla famiglia Leotiaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Leotia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Leotia Pers., Synopsis Methodica Fungorum (Göttingen) (1794), è un genere di funghi ascomiceti. Ad esso appartengono funghi di piccola taglia, con gambo cilindrico, ben separato da una capocchia simile a quella di un chiodo, leggermente ondulata, gelatinosa, di tonalità giallastre e verdastre. Queste specie crescono prevalentemente in suoli argillosi e non hanno interesse alimentare.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Leotiomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Leotiomycetes Eriksson & Winka, 1997 è una classe di funghi della divisione Ascomycota. Molte specie di questa classe causano gravi fitopatologie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Macrophoma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Macrophoma è un genere di funghi ascomiceti. Comprende molte specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Macrophomina phaseolina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Macrophomina phaseolina è un fungo ascomicete parassita delle piante. Colpisce le piante ortive, in particolare il fagiolo, su cui provoca il marciume carbonioso.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Macrophomina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Macrophomina è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Marssonina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Marssonina è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Microsphaera alphitoides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Microsphaera alphitoides Griff. et Maubl., 1910 (forma conidica Oidium quercinum) è un fungo fitopatogeno della famiglia Erysiphaceae agente eziologico dell'Oidio o Mal bianco della quercia. Oltre a colpire tutte le specie del genere Quercus, sia decidue che sempreverdi, questo fungo può danneggiare anche faggio e castagno. Distribuzione: ubiquitario.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Microsporum canis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Microsporum canis E. Bodin ex Guég., Les Champignons parasites de l'homme et des animaux domestiques: 137 (1902).

Il Microsporum canis è un dermatofita zoofilico, presente in tutto il mondo, è una frequente causa della tricofitosi (tigna) negli esseri umani, e in particolare nei bambini.

Invade i capelli, la pelle e raramente le unghie. I capelli invasi mostrano un'infezione del tipo ectotrix e presentano flourescenza giallo-verdastra alla luce ultravioletta.

I gatti ed i cani sono le principali fonti dell'infezione.

In "Sabouraud dextrose agar" le colonie si presentano piane, con una superficie densamente cotonosa, granulosa o polverulenta, che può mostrare alcune scanalature radiali. Le colonie hanno solitamente un colore che va dal giallo-dorato chiaro al giallo-brunastro, ma può capitare di trovare anche ceppi incolori.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Microsporum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Clamidospore di M. audouinii

Il Microsporum è un genere di funghi dermatofiti, parassiti degli animali e dell'uomo, che aderiscono alle cellule epiteliali (pelle, capelli, peli, unghie) causando le diverse forma di tigna.

Questo genere è lo stadio asessuale, mentre la fase teleomorfica ricade nel genere Arthroderma. Fu descritto nel 1843 da Gruby come agente patogeno della microsporia umana. L'autore illustrò la specie osservata che chiamò M. audouinii, che ancora oggi rimane quella tipo del genere.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Mitrophora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Mitrophora DC.: Fries

Mitophora è un genere di funghi appartenenti alla famiglia delle Morchellaceae.
Volgarmente questi funghi sono noti come "spugnole minori" per via del favo che ricorda quello di una Morchella, anche se di dimensioni ben più esigue.

In questo genere figurano specie con le seguenti caratteristiche.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Monilinia fructigena: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Monilinia fructigena o Sclerotinia fructigena è un Ascomicete parassita degli alberi da frutto che attacca prevalentemente le pomacee, e meno frequentemente le drupacee, più frequentemente colpite da M.laxa. Colpisce quasi esclusivamente i frutti: a differenza di Monilinia laxa infatti, colpisce difficilmente le foglie e i rami. La forma ascofora teleomorfa Monilinia, i cui corpi fruttiferi sono rappresentati da apoteci, è da considerarsi molto rara, pertanto le infezioni primarie avvengono generalmente per via conidica e sono da imputarsi alla sporulazione agamica primaverile su ammassi stromatici ben adesi alla superficie delle mummie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Monilinia laxa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Monilinia laxa o Sclerotinia cinerea, o anche Sclerotinia laxa , è un fungo parassita che attacca le piante da frutto, Drupacee e Pomacee. A differenza della Monilinia fructigena, colpisce tutti gli organi della pianta: rami, foglie, fiori e frutti. La forma conidica è la Monilia cinerea o Monilia laxa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Monilinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Monilinia (sin. Sclerotinia) è un genere di funghi appartenente agli Ascomiceti, che comprende diverse specie parassite di piante arboree da frutto. Le specie più importanti sono Monilinia laxa e Monilinia fructigena. In passato si credeva che la prima attaccasse le drupacee e la seconda le pomacee (tanto che si parlava di due distinte patologie, moniliosi delle drupacee e moniliosi delle pomacee), ma poi si è constatato che entrambe le specie possono attaccare sia le pomacee che le drupacee. La differenza sta invece negli organi della pianta che vengono attaccati, in quanto la Monilinia fructigena colpisce meno frequentemente le foglie e i fiori. Altre specie di Monilinia sono Monilinia mespili che attacca il nespolo comune e Monilinia linhartiana che attacca il cotogno.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchella conica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchella conica Pers., Traité sur les Champignons Comestibles 257 (1818).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchella crassipes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchella crassipes (Vent.) Pers., 1801 è una specie di fungo ascomicete della famiglia Morchellaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchella esculenta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchella esculenta (L.) Pers., Synopsis Methodica Fungorum 618 (1801).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchella rotunda: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchella rotunda (Pers.: Fr.) Boudier.

Morilles.jpg

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchella è un genere di funghi appartenenti alla famiglia delle Morchellaceae.
Volgarmente questi funghi sono noti come "spugnole".
In tutto nel genere Morchella sono state descritte 15 specie, tra cui 6 si trovano in Europa e la cui differenziazione è tuttavia molto incerta.

In questo genere figurano specie con le seguenti caratteristiche.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Morchellaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Morchellaceae Rchb. [as 'as Morchellini], Pflanzenreich (Leipzig): 2 (1834).

Morchellaceae è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Pezizales.

Vi appartengono funghi epigei, con gambo ben sviluppato e cappello alveolato (mitria), cioè come l'alveare delle api o come una spugna. Le specie di questa famiglia fruttificano principalmente in primavera.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Mycocentrospora cladosporioides: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Mycocentrospora cladosporioides è un fungo ascomicete parassita delle piante. Provoca la piombatura o cercosporiosi dell'olivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Mycocentrospora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Mycocentrospora è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Mycosphaerella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Mycosphaerella è un genere di funghi ascomiceti. Comprende più di 10.000 specie, molte delle quali sono parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Neonectria galligena: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Neonectria galligena è un fungo ascomicete che causa il cancro delle pomacee. Inizialmente si hanno tacche depresse della corteccia localizzate in vicinanza dell'inserzione di giovani rami o in corrispondenza di gemme morte o di ferite precedenti. In seguito si verificano spaccature e necrosi della corteccia. La pianta cerca di reagire cicatrizzando la lesione, ma il tessuto di cicatrizzazione viene aggredito a sua volta dal patogeno. Si ha così la formazione di cancri aperti, con i margini in rilievo e la zona centrale imbrunita e fessurata. La corrosione arriva a mettere a nudo il tessuto legnoso. Se il cancro arriva a interessare l'intera circonferenza del ramo, la parte di esso posta superiormente al cancro dissecca; se ad essere interessato è un grosso ramo, si può spezzare. Il patogeno penetra attraverso le ferite che si verificano al momento della caduta delle foglie o durante le operazioni di potatura.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Neonectria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Neonectria Wollenw., 1917 è un genere di funghi ascomiceti. Alcune specie sono importanti parassiti di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Neurospora crassa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Neurospora crassa è una specie di muffa del pane appartenente alla famiglia Sordariaceae (phylum Ascomycota). In natura la si trova soprattutto in regioni tropicali e subtropicali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Oidio: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Oidio su foglie di zucca.

L'oidio, detto anche mal bianco, nebbia o albugine, è una malattia trofica delle piante causata da funghi Ascomycota della famiglia delle Erysiphaceae nella fase asessuata del ciclo, in passato identificata con il genere di funghi imperfetti Oidium. Caratteristica comune degli Oidium è quella di produrre ife conidiofore terminanti con catene di conidiospore, dette appunto oidiospore.

Il rapporto trofico che lega gli agenti dell'oidio alle piante ospiti è un parassitismo obbligato. La maggior parte delle specie si comporta come ectoparassita, sviluppando un micelio sulla superficie degli organi attaccati. La relazione anatomo-fisiologica che lega il patogeno all'ospite è costituita da austorii che attraversano l'epidermide penetrando nelle cellule del tessuto sottostante. Solo alcune specie, facenti capo ai generi Leveillula e Phyllactinia, penetrano attraverso gli stomi comportandosi in questo caso come ecto-endoparassiti o come endoparassiti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ophiocordyceps unilateralis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ophiocordyceps unilateralis (Tul. & C. Tul.) Petch, 1931 è un fungo parassitoide che infetta le formiche, in particolare quelle della specie Camponotus leonardi, alterando il loro comportamento, al fine di garantire la distribuzione capillare delle sue spore. Si tratta di un esempio lampante di parassitismo.

Le formiche vengono infettate tramite gli spiracoli per la respirazione attraverso cui le spore del fungo riescono a raggiungere dei tessuti relativamente deboli e cominciare a svilupparsi. Quando il micelio raggiunge il cervello della formica, ne altera le reazioni ai feromoni gestendo così il comportamento dell'insetto che è in tal modo portato a raggiungere un microclima adatto allo sviluppo del fungo stesso. Un nuovo risultato scientifico indica che il fungo non intacca il cervello ma interagisce solo con i muscoli.

In seguito il fungo determina la morte dell'ospite. Il carpoforo quindi cresce fino a uscire dalla testa dell'insetto e a liberare le spore. Il processo dura dai quattro ai dieci giorni.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ophiocordycipitaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ophiocordycipitaceae G.H. Sung, J.M. Sung, Hywel-Jones & Spatafora, 2007 è una famiglia di funghi dell'ordine Hypocreales.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ophiostoma ulmi: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ophiostoma ulmi (Buisman) Nannf., in Melin & Nannfeldt, Svensk Skogsvårdsförening Tidskr., Hafte 32(3-4): 408 (1934).

L'Ophiostoma ulmi o Ceratocystis ulmi è un fungo parassita dell'olmo, pianta a cui cagiona la malattia detta Grafiosi dell’Olmo o “Dutch Elm Disease” (DED).

È un fungo di origine asiatica. Fu isolato per la prima volta nel 1920. La prima segnalazione in Italia avvenne nel 1930. È stata inserita nell'elenco delle 100 tra le specie esotiche invasive più dannose al mondo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ophiostoma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Albero attaccato da Ophiostoma minus

Ophiostoma è un genere di funghi (detto anche ceratostomella) ascomiceti.

Comprende l'Ophiostoma piliferum, un parassita delle conifere a cui provoca l'azzurramento del legno e l'Ophiostoma ulmi la cui forma conidica, nota come Graphium ulmi, causa ai tronchi gli effetti della grafiosi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Otidea onotica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Otidea onotica (Pers.) Fuckel, Jb. nassau. Ver. Naturk. 23-24: 330 (1870).

Otidea onotica è un fungo ascomicete appartenente alla famiglia Pyronemataceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Otidea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Otidea (Pers.) Bonord., Handb. Allgem. mykol. (Stuttgart): 205 (1851).

Otidea è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Pyronemataceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Passalora fulva: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Passalora fulva (sin. Cladosporium fulvum) è un fungo ascomicete parassita delle piante. Causa la cladosporiosi del pomodoro.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Passalora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Passalora è un genere di funghi ascomiceti. Il genere è diviso nelle sezioni morfologiche Mycovellosiella, Passalora, Phaeoramularia e Pseudophaeoisariopsis.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium camemberti: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Penicillium camemberti Thom, 1906 è la muffa che viene impiegata per la fabbricazione dei formaggi a pasta molle e crosta fiorita, di solito di origine francese, come il brie ed il camembert.

Una volta messi in forma i formaggi, questi vengono irrorati con il Penicillium, che dà vita alla reazione che crea la caratteristica crosta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium chrysogenum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Penicillium chrysogenum è un fungo ifomicete caratterizzato da un micelio con conidiofori ramificati all'apice, i cui rami portano catene di conidi (ne risulta nel complesso un aspetto di "pennello", in latino penicillium, da cui il nome). Produttore di un antibiotico da cui prendono il nome le penicilline.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium glaucum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Penicillium glaucum Link, 1805 è una muffa della famiglia delle Trichomaceae usata per realizzare alcuni tipi di "formaggio blu", tra i quali il Bleu de Gex, il Rochebaron e alcune varietà di Bleu d'Auvergne (per altri formaggi blu, fra cui il Gorgonzola, il Fourme d'Ambert, il Roquefort e lo Stilton si adopera invece il Penicillium roqueforti).

Nel 1874 sir William Roberts, un fisico inglese di Manchester, osservò che le colture di questa muffa non presentavano contaminazione batterica. Louis Pasteur lavorò su questa scoperta notando che il Bacillus anthracis non cresceva alla presenza del Penicillium notatum. Il Penicillium glaucum si nutre solo di un isomero dell'acido tartarico, cosa che lo rende utile negli studi avanzati sulla chiralità di tali composti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium marneffei: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

P. marneffei è l'agente eziologico della penicilliosi, malattia disseminata a carico del sistema reticolo endoteliale che colpisce soprattutto le persone con HIV.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium roqueforti: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Penicillium roqueforti Thom, 1906 è un fungo appartenente alla famiglia Trichocomaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Penicillium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Penicillium è un genere di fungo dagli interessanti risvolti in campo agroalimentare. Include specie come:

Penicillium bilaiae. Penicillium camemberti = Penicillium candidum = Penicillium caseicola = Penicillium biforme, utilizzato nella produzione dei formaggi Camembert e Brie. Penicillium digitatum Penicillium expansum Penicillium glaucum, utilizzato nella produzione del formaggio Gorgonzola. Penicillium italicum Penicillium marneffei, specie presente nel sudest asiatico, pericolosamente infettiva nei malati di AIDS Penicillium notatum, che produce il notissimo antibiotico penicillina. Penicillium purpurogenum Penicillium roqueforti, utilizzato nella produzione dei formaggi Stilton, Roquefort e Danish Blue. Penicillium stoloniferum  src= Varie specie di Penicillium e Aspergillus in coltura.
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pestalotiopsis microspora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pestalotiopsis microspora (Speg.) G.C. Zhao & N. Li, 1995 è una specie di fungo ascomicete patogeno di piante superiori endofita, trovato anche nella foresta amazzonica, che ha mostrato la capacità di digerire e metabolizzare il poliuretano.

Infatti in uno studio, apparso sulla rivista scientifica: Applied and Environmental Microbiology nel febbraio 2012, due ceppi di Pestalotiopsis microspora isolati hanno mostrato la capacità di crescere su un substrato di poliuretano (PUR) come unica fonte di carbonio sia in condizioni aerobiche e anaerobiche. La caratterizzazione molecolare di questa attività metabolica suggerisce che una idrolasi dell'aminoacido serina è responsabile della degradazione del PUR.

Altre ricerche, più datate, indicano la capacità del fungo Pestalotiopsis microspora di indurre la produzione di taxolo un potente chemioterapico da piante di origine himalaiana delle quali è un endofita; mostrando, verso questa sostanza inibente la beta-tubulina presente microtubuli assemblati delle cellule eucariote, una resistenza (IC50) pari a 11,7 µM.

Il genere fungino Pestalotiopsis, e tra queste le specie: Pestalotiopsis microspora, Pestalotiopsis vismiae e Pestalotiopsis leucothoes, vantano anche proprietà antibatteriche sui seguenti batteri: Escherichia coli, Klebsiella pneumoniae, Micrococcus luteus, Staphylococcus aureus, e Staphylococcus aureus meticillino-resistente (MRSA).

Inoltre, il fungo è in grado di modificare strutturalmente l'acido ursolico.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pestalotiopsis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pestalotiopsis Steyaert, 1949 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Amphisphaeriaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Peziza varia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Peziza varia (Hedw.) Fr., Systema mycologicum (Lundae) 2(1): 61 (1822).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Peziza: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Peziza Fr., Systema mycologicum, Index alphab. 2: 40 (1822).

Il genere Peziza include funghi, lignicoli e terricoli, a forma di coppa, provvisti o meno di peduncolo, dalle pareti lisce o rugose, più o meno carnose. L'imenio è disposto sulla superficie interna del ricettacolo (apotecio).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pezizaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pezizaceae Dumort., Anal. fam. pl.: 72 (1829).

Pezizaceae è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Pezizales.

Le specie di questa famiglia hanno corpi fruttiferi concavi, a forma di coppa, con aschi che non sporgono dall'imenio, sono prive di gambo (sessili) oppure con gambo molto corto rispetto alla coppa. Sono funghi epigei o semiepigei, cioè si sviluppano interrati in forma globosa e poi spuntano dal terreno con la forma di coppa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pezizales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pezizales è un ordine di funghi ascomiceti appartenente alla classe Pezizomycetes.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pezizomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pezizomycetes O. E. Erikss. & Winka è una classe di funghi ascomiceti appartenente alla sottodivisione Pezizomycotina.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pezizomycotina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pezizomycotina è una suddivisione di Ascomycota (funghi che generano le loro spore all'interno di una sorta di sacco denominato "asco") e rappresenta all'incirca il vecchio taxon denominato Euascomycota.

I funghi appartenenti a questa suddivisione si riproducono per via sessuale piuttosto che per gemmazione; la stessa suddivisione annovera quasi tutte le specie fungine con aschi che al contempo formano un corpo fruttifero visibile ad occhio nudo (eccezion fatta per il genere Neolecta, che appartiene ai Taphrinomycotina).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phoma: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Phoma è un genere di funghi imperfetti appartenente ai Coelomycetes. Secondo studi del CBS-KNAW Fungal Biodiversity Centre, il genere si può ricondurre agli ascomiceti.

I funghi del genere Phoma si trovano nel suolo e su materiale vegetale. Questo genere comprende circa 140 specie, che possono essere divise in due gruppi: funghi polifagi, generalmente saprofiti o debolmente parassiti, e funghi che sono patogeni specifici di piante coltivate.

Il genere Phoma è caratterizzato da spore incolori e unicellulari, che vengono prodotte all'interno di picnidi di colore nero.

Il genere Phoma è convenzionalmente limitato alle specie che hanno spore di lunghezza inferiore a 15 µm; le specie con spore più grandi sono inquadrate nel genere Macrophoma.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phomopsis viticola: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Phomopsis viticola (Sacc. 1915) Sacc. è un fungo ascomicete agente causale della necrosi corticale della vite (impropriamente chiamata escoriosi). Colpisce prevalentemente i tralci di uno – due anni, provocando la comparsa di aree bruno – violacee costellate di tacche più chiare di varie dimensioni. Sulle foglie si osservano piccole macchie necrotiche che possono estendersi fino a interessare l'intera superficie. I grappoli vengono colpiti raramente.

Già negli anni cinquanta del Novecento la malattia era stata rilevata in alcuni vigneti del Veneto, identificata come Guignardia baccae e chiamata escoriosi. In seguito è stato identificato il vero agente responsabile della patologia, ma il termine escoriosi viene tuttora impiegato, anche se dovrebbe essere riservato per designare Guignardia baccae, agente di una malattia simile al marciume nero della vite.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phomopsis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Phomopsis è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phyllosticta opuntiae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Phyllosticta opuntiae Sacc. & Speg., Michelia 1(no. 2): 156 (1878).

Phyllosticta opuntiae è un fungo ascomicete patogeno delle piante portatore della malattia chiamata ruggine scabbiosa. Colpisce alcune piante di interesse ornamentale come il ruscus, manifestandosi con accartocciamenti delle foglie a partire dalla punta. Curabile con trattamenti a base di dithianon o thiophanate methyl.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Phyllosticta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Phyllosticta è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pichia pastoris: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pichia pastoris è una specie di lievito metilotrofico largamente impiegato per la produzione di proteine tramite l'uso delle tecniche del DNA ricombinante. Per questo motivo è molto sfruttato in ricerche biochimiche e genetiche in ambito accademico ma anche in industrie biotecnologiche.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pilidiella diplodiella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pilidiella diplodiella è un fungo ascomicete agente causale della carie bianca della vite, detta anche malattia della grandine, in quanto si manifesta frequentemente in seguito ad una grandinata. Si sviluppa quasi esclusivamente sugli acini, sui quali provoca la comparsa di pustole dapprima brune e in seguito biancastre.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pilidiella: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pilidiella è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pleosporaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Le Pleosporaceae (Pleosporaceae Nitschke, 1869) sono una famiglia di funghi ascomiceti dell'ordine Pleosporales. Comprende funghi parassiti di diverse piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pneumocystis jirovecii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pneumocystis jirovecii (Frenkel, National Cancer Institute Monograph 43: 16 (1976)), è un fungo patogeno opportunista nell'uomo, precedentemente noto come P. carinii. Era considerato un protozoo a causa della suscettibilità a pentamidina e al trimetoprim - sulfametossazolo; tecniche di ingegneria genetica hanno dimostrato l'appartenenza del patogeno al regno dei funghi.

Nei tessuti si ritrovano: trofozoita di 1,5 - 5 µm e cisti (contenenti 8 trofozoiti) di 5 µm.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Podosphaera leucotricha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

L'ascomicete Podosphaera leucotricha è un agente eziologico del Mal bianco del melo, che può interessare raramente anche il pero ed il cotogno; l'ascomicete completa il suo ciclo biologico nella forma conidica di Oidium farinosum. A differenza di E.necator, l'agente causale dell'Oidio della vite, il patogeno sverna prevalentemente come micelio ibernante nelle gemme e la formazione di cleistoteci è da considerarsi eccezionale e più frequente in regioni caratterizzate da inverni molto rigidi. I cleistoteci, riconoscibili dai fulcri ramificati, contengono un solo asco fornito di un numero variabile di ascospore, generalmente da 6 a 8.

L'infezione primaria è solitamente dovuta al micelio svernante e si manifesta sui nuovi germogli attraverso la tipica sporulazione biancastra e polverulenta costituita dalle fruttificazioni agamiche della forma anamorfa, i conidi, i quali sono in grado di originare più infezioni secondarie sino alla loro devitalizzazione, che avviene a 33 °C.

I sintomi sono generalmente più vistosi sulle foglie e sui giovani germogli erbacei, pur non risparmiando frutti e i fiori. Le foglie colpite si riconoscono molto facilmente per l'abbondante sporulazione agamica ma tuttavia, nelle fasi iniziali, la malattia è tutt'altro che facilmente rilevabile senza idonee analisi di laboratorio. Nelle infezioni prodotte dal micelio svernante le foglie appaiono sottosviluppate, contorte e con i margini frastagliati. Nel periodo autunnale, sul micelio aderente alle foglie, è possibile osservare la formazione dei cleistoteci, pustole nerastre visibili anche ad occhio nudo. L'infezione sui fiori è spesso causa di antoptosi. I sintomi sui frutti colpiti tardivamente sono limitati alla presenza di rugginosità molto estese a carico dell'epidermide, mentre nelle infezioni più precoci i frutti possono presentare deformazioni e dimensioni minori a quelle usuali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ptychoverpa bohemica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ptychoverpa bohemica (Krombh.) Boud., Hist. Class. Discom. Eur. (Paris): 34 (1907).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pyrenochaeta lycopersici: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pyrenochaeta lycopersici è un fungo ascomicete parassita delle piante. Provoca la radice suberosa del pomodoro.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pyrenochaeta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pyrenochaeta è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Pyronemataceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Pyronemataceae Corda, 1842 è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Pezizales.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Ramalina canariensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Ramalina canariensis J. Steiner, 1904 è un lichene che si incontra vicino al litorale.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Rhizina undulata: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Rhizina undulata è un fungo ascomicete, non commestibile e parassita delle piante. Provoca una grave forma di marciume radicale delle conifere che porta alla morte le piante colpite. Il fungo è chiamato comunemente fuoco dei pini (in inglese pine firefungus) perché il suo sviluppo è favorito dalle alte temperature provocate dal fuoco.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Rhizina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Rhizina è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Rhizocarpon geographicum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Rhizocarpon geographicum è una specie di lichene crostoso che colonizza i substrati rocciosi. Si trova di preferenza su rocce silicee esposte alla pioggia.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Rosellinia necatrix: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

La Rosellinia necatrix Berl. ex Prill., (1904) è un fungo che provoca sulle piante il marciume radicale lanoso. Si diffonde nel terreno attraverso "cordoni miceliari" costituiti da fasci di ife, per cui dalle piante infette può giungere a colpire le piante sane circostanti. Il patogeno si insedia nell'ospite attraverso ferite. Gli organi colpiti sono le radici, che appaiono ricoperte dal micelio, prima di colore bianco, poi bruno; la corteccia imbrunisce e si distacca facilmente dal legno, che imbrunisce a sua volta. Con il progredire dell'infezione la pianta deperisce e muore. Il parassita può colpire tutte le specie arboree da frutto, ma è particolarmente dannoso su melo, vite e drupacee.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Rosellinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Rosellinia è un genere di Fungi appartenente alla classe degli Ascomycota. Comprende specie agenti di marciumi radicali di piante arboree ed erbacee. Tali specie non sono tuttavia strettamente parassite, in quanto possono vivere come saprofite sui residui di radici, pertanto sopravvivono a lungo nel terreno. Un'altra caratteristica dei funghi di questo genere è che si diffondono nel terreno attraverso cordoni di "rizomorfe", cioè fasci di ife, per cui possono passare da una pianta malata alle piante sane circostanti; l'infezione pertanto si diffonde a macchia d'olio. Per le ragioni anzidette, la lotta contro questo genere di funghi parassiti è difficoltosa. Le specie appartenenti al genere Rosellinia sono:

Rosellinia necatrix Rosellinia aquila Rosellinia quercina
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces bayanus: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Saccharomyces bayanus è un lievito del genere Saccharomyces, e che si impiega fondamentalmente nella produzione del vino così come in quella del sidro, in concreto nei processi della fermentazione alcolica. È un lievito strettamente imparentato con il Saccharomyces cerevisiae. Tanto il Saccharomyces bayanus quanto il Saccharomyces pastorianus contengono diversi ceppi, con differenti caratteristiche metaboliche, che possono ben avere un'origine ibrida. Nella loro attuale classificazione, tanto il S. bayanus che il S. pastorianus possono essersi evoluti come specie più complesse. Per un periodo si pensò che il Saccharomyces pastorianus e il S. bayanus fossero lo stesso lievito.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces boulardii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Saccharomyces boulardii è un ceppo di lievito tropicale isolato per la prima volta nel 1923 dallo scienziato francese Henri Boulard dalla ciliegia della Cina (litchi) e dal frutto del mangostano. Esso è legato, ma distinto dal Saccharomyces cerevisiae in diverse proprietà tassonomiche, metaboliche e genetiche. Il S. boulardii ha dimostrato di mantenere e ripristinare la flora naturale del grande e piccolo intestino ed è classificato come un probiotico. Boulard isolò il lievito, dopo aver osservato i nativi del sud est asiatico masticare la buccia di litchi e di mangostano nel tentativo di controllare i sintomi del colera. È dimostrato che il S. boulardii non è patogeno, non sistemico (rimane nel tratto gastrointestinale, senza diffondersi in altre parti del corpo), vive e si riproduce ad una temperatura insolitamente alta di 37 °C.
È resistente agli acidi biliari, alla degradazione proteolitica, ai trattamenti antibatterici e antibiotici, e attraversa indenne lo stomaco.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces carlsbergensis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Saccharomyces carlsbergensis, attualmente denominato più correttamente Saccharomyces pastorianus, è un lievito utilizzato per la produzione della birra denominata lager, a bassa fermentazione. Questo tipo di lievito è stato analizzato originariamente da Emil Christian Hansen, che lavorava per il birrificio danese Carlsberg, che gli ha dato il nome.

Si tratta di un ibrido fra Saccharomyces bayanus e Saccharomyces cerevisiae: come tale, presenta una buona quantità di similitudini sia genotipiche che fenotipiche con le due specie genitrici, anche se il suo genoma è lungo circa una volta e mezzo quello di queste ultime, poiché include quasi per intero i genomi delle due specie ibridate.

Da S. bayanus, la specie eredita gran parte dei geni, oltre che il DNA mitocondriale e quello ribosomiale: questo comporta numerosi adattamenti nella crescita che la specie condivide con quest'ultimo, infatti come S. bayanus non cresce a temperature superiori ai 34 °C, mentre S. cerevisiae cresce anche a 40 °C, ed allo stesso modo S. carlsbergensis cresce meglio di S. cerevisiae al di sotto dei 12 °C

I geni LEU2, MET2 ed ACB1 di questa specie hanno mostrato un alto grado di affinità con quelli della specie Saccharomyces monacensis, il che ha indotto alcuni studiosi ad ipotizzare che si tratti di un ibrido di questa specie con S. cerevisiae anziché con S. bayanus, tuttavia ulteriori analisi hanno chiarito che tale affinità è data da uno stretto legame di parentela, piuttosto che da una effettiva discendenza di una specie dall'altra.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces cerevisiae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Saccharomyces cerevisiae Meyen ex E.C. Hansen, 1883, organismo unicellulare osmofilo appartenente al regno dei funghi, è una nota specie di lievito della famiglia Saccharomycetaceae che si riproduce per gemmazione.

È probabilmente il lievito più importante nell'ambito dell'alimentazione umana e il suo utilizzo è noto fin dall'antichità per la panificazione e la produzione di birra e vino. Si pensa che sia stato isolato per la prima volta dalla superficie di acini d'uva; è presente infatti nella pruina. È uno dei microrganismi eucarioti più intensamente studiati in biologia cellulare e molecolare, quanto l'Escherichia coli quale modello dei procarioti. È il microrganismo responsabile del tipo più comune di fermentazione.

Saccharomyces cerevisiae ha forma da ovale a ellittica e diametro di 5-10 micrometri. Si moltiplica attraverso un processo di gemmazione, diversa dalla riproduzione che invece prevede riarrangiamento genico. È utile nello studio del ciclo della cellula perché la sua coltura è molto semplice, ma presenta la complessità della struttura interna di piante e animali, anch'essi eucarioti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces uvarum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il lievito lager (Saccharomyces uvarum Beij., 1898) è una forma moderna di lievito di birra. Dopo la fermentazione questo tipo di lievito scende sul fondo del fermentatore, da cui il nome di bottom fermenting (a fermentazione in profondità). I fondi sono in gergo chiamati "adenite" o " fecce ". Il lievito lager, diversamente dal lievito top fermenting (a fermentazione in superficie), richiede una temperatura ambiente bassa (4-9 °C) per la fermentazione. Grazie a questa caratteristica si assiste a una minore proliferazione di funghi e microbi, ottenendo quindi una birra a più lunga conservazione. Per la birra lager a bassa fermentazione sono inoltre necessarie una fermentazione e un tempo di maturazione più lunghi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomyces: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Saccharomyces è un genere del regno dei Funghi che include molte specie di lieviti. Saccharomyces deriva dal latino, fungo dello zucchero. Molti membri di questo genere sono considerati molto importanti nelle produzioni alimentari. La specie modello è il Saccharomyces cerevisiae, che è utilizzato nella maggior parte delle fermentazioni industriali, per la produzione di vino, pane, e birra. Da ricordare anche il Saccharomyces bayanus, usato nella produzione di vino, e Saccharomyces boulardii, usato in campo medico.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomycetales: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Le saccaromicetali (Saccharomycetales Kudryavtsev, 1960) compongono un ordine di funghi unicellulari eucarioti, formati da cellule mononucleate e ovoidali che si riproducono per gemmazione. Le saccaromicetali si trovano sulla superficie delle piante, soprattutto sui frutti o sulle foglie e sulla superficie e negli intestini degli animali dei quali possono essere agenti patogeni. Rivestono una particolare importanza nel processo di lievitazione, e ad essi si dà perciò comunemente il nome di lieviti. In realtà il termine "lievito" è legato alla modalità riproduttiva che non prevede la formazione del micelio vegetativo costituito da ife ma si limita a singole cellule o a colonie di esse. Il più celebre è certamente Saccharomyces cerevisiae (il lievito di birra) ma ha un ruolo chiave assieme al precedente nella ricerca in biologia cellulare e molecolare anche Schizosaccharomyces pombe. Furono scoperti da Louis Pasteur nel 1857.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Saccharomycotina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Le saccaromicetali (Saccharomycetales Kudryavtsev, 1960) compongono un ordine di funghi unicellulari eucarioti, formati da cellule mononucleate e ovoidali che si riproducono per gemmazione. Le saccaromicetali si trovano sulla superficie delle piante, soprattutto sui frutti o sulle foglie e sulla superficie e negli intestini degli animali dei quali possono essere agenti patogeni. Rivestono una particolare importanza nel processo di lievitazione, e ad essi si dà perciò comunemente il nome di lieviti. In realtà il termine "lievito" è legato alla modalità riproduttiva che non prevede la formazione del micelio vegetativo costituito da ife ma si limita a singole cellule o a colonie di esse. Il più celebre è certamente Saccharomyces cerevisiae (il lievito di birra) ma ha un ruolo chiave assieme al precedente nella ricerca in biologia cellulare e molecolare anche Schizosaccharomyces pombe. Furono scoperti da Louis Pasteur nel 1857.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcoscypha austriaca: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcoscypha austriaca (O. Beck ex Sacc.) Boud.

XN Ascomycete 00.jpg

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcoscypha coccinea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcoscypha coccinea, chiamata in alcuni paesi nordici tazza scarlatta degli elfi è un funghetto della famiglia delle Sarcoscyphaceae. Diffusamente distribuito nell'emisfero nord, è stato trovato in Africa, Asia, Europa, America del sud e del nord, ed Australia. Specie tipica del genere Sarcoscypha, è stata denominata in vari modi fin dalla sua prima ratifica nella letteratura scientifica del 1772.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcoscypha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcoscypha (Fr.) Boud., Bulletin de la Société Mycologique de France 1: 103 (1885).

Sarcoscypha è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Sarcoscyphaceae.

Vi appartengono specie lignicole o terricole con carpoforo a forma di coppa e peduncolato, di colore tipicamente rosso-aranciato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcosomataceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcosomataceae Kobayasi [= 'Sarcosomaceae'], J. Jap. Bot. 13: 516 (1937).

Sarcosomataceae è una famiglia di funghi appartenente all'ordine Pezizales. In base ad una stima del 2008 la famiglia contiene 10 generi e 57 specie. Gran parte delle specie crescono in zone temperate e sono saprofite, fruttificano legno e ceppaie marcescenti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcosphaera coronaria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcosphaera coronaria (Jacq.) J. Schröt., 1893 è una specie di fungo appartenente alla famiglia Pezizaceae.
Si riconosce abbastanza facilmente per via della sua forma a coppa e per via del margine dentellato che ricorda una corona.

A volte si presenta di colore completamente bianco da giovane. In primavera può capitare che ne cresca un numero enorme di esemplari, anche migliaia, in certi habitat particolarmente congeniali.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sarcosphaera: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sarcosphaera Auersw., Hedwigia 8: 82 (1869).

Sarcosphaera è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Pezizaceae.

Le specie di questo genere hanno il carpoforo a forma di una grossa coppa di colore rosa-lilaceo all'interno e con l'orlo a lobi triangolari (lacinie).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Schizosaccharomyces pombe: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Schizosaccharomyces pombe è una specie di lievito. Si tratta di un organismo che, a differenza del più noto Saccharomyces cerevisiae, si replica per scissione. È utilizzato come organismo modello in biologia molecolare e cellulare. Si tratta di un organismo unicellulare eucariote, dalla forma allungata, e misura tipicamente tra i 2 e i 3 μm di diametro e tra i 7 e 14 di lunghezza.

Queste cellule si riproducono per scissione binaria: da una cellula se ne formano due di dimensioni identiche tra loro. Tale aspetto è di notevole importanza negli studi sul ciclo cellulare. Tali studi sono infatti fondamentali per comprendere come le cellule crescono e si differenziano: comprendendo tali meccanismi è possibile indagare con più efficacia i processi molecolari che sconvolgono il ciclo cellulare e producono proliferazioni incontrollate come nel cancro.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sclerotinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sclerotinia Fuckel, 1870 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Sclerotiniaceae. Comprende diverse specie parassite di piante.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Scoliciosporum chlorococcum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Scoliciosporum chlorococcum (Graewe ex Stenh.) Vězda, Folia geobot. phytotax. bohemoslov. 13(4): 414 (1978).

 src= Spore di Scoliciosporum chlorococcum x1000. Misure approssimative 44 x 6 μm

Scoliciosporum chlorococcum è una specie di lichene attribuito alla famiglia delle Lecanoraceae. Presenta una forma di crescita crostosa, corpi fruttiferi (apoteci) di colore nero, spesso lucenti e senza bordo. L'epiimenio è verdastro, l'ipotecio è incolore o al massimo brunastro molto chiaro. Le spore, contenute negli aschi, sono ialine e settate trasversalmente. È una specie epifita (cioè che colonizza gli alberi) e sassicola (si trova anche sulle rocce).

In Italia è una specie diffusa e tollera l'inquinamento atmosferico.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Scutellinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Scutellinia(Cooke) Lambotte, Flora myc. Belg., Suppl. 1 1: 299 (1887).

Scutellinia è un genere di funghi ascomiceti con carpoforo a forma di coppa, dal colore bianco-grigiastro e con l'orlo visibilmente cigliato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Septoria lycopersici: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Septoria lycopersici Speg., 1881 è una specie di fungo ascomicete parassita delle piante. Causa la septoriosi del pomodoro.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Septoria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Septoria Sacc., 1884 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Mycosphaerellaceae. Comprende circa 1070 specie. Molte specie sono parassite di piante, su cui causano macchie fogliari.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sordariomycetes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I Sordariomycetes sono una classe di funghi della sottodivisione Pezizomycotina (Ascomycota), che include 15 ordini, 64 famiglie, 1 119 generi e 10 564 specie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sphaeropsis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sphaeropsis è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sphaerosoma (micologia): Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sphaerosoma Klotzsch 1839 è un genere di funghi della famiglia Pyronemataceae. Esso include tre specie ipogee simili ai tartufi, i cui campioni sono stati raccolti in Europa e Nord America.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Sphaerotheca pannosa: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Sphaerotheca pannosa è una specie di funghi appartenente alla classe degli Ascomiceti, ordine Perisporiales, famiglia Erisiphaceae. È l'agente dell'oidio o mal bianco del pesco e della rosa. Sulla pagina superiore delle foglie si sviluppa una muffa biancastra; successivamente le foglie si deformano e poi si disseccano e cadono. Oltre alle foglie, il patogeno può colpire anche i giovani rametti e i frutticini in via di accrescimento. La lotta va condotta con interventi meccanici (asportazione degli organi colpiti) e trattamenti chimici con anticrittogamici.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Spilocaea oleaginea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Spilocaea oleaginea (Castagne) S. Hughes, 1953 (sin. Cycloconium oleaginum) è un fungo fitopatogeno deuteromicete, agente eziologico dell'Occhio di pavone o Vaiuolo o cicloconio dell'olivo.
L'occhio di pavone è una delle più gravi avversità crittogame dell'olivo. È una malattia ad eziologia fungina diffusa, in vario grado, in tutte le aree di coltivazione dell'olivo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Spilocaea: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Spilocaea è un genere di funghi deuteromiceti le cui forme sessuali sono riconducibili a funghi ascomiceti della famiglia delle Venturiaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stachybotrys chartarum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stachybotrys chartarum, chiamata anche Stachybotrys atra, Stachybotrys alternanza o Stilbospora chartarum, è una muffa appartenente al genere Stachybotrys. Può trovarsi nel suolo e nel grano, ma soprattutto in materiali da costruzione ricchi di cellulosa in edifici umidi o danneggiati dall'acqua.

Negli Stati Uniti è nota come "muffa nera" o "muffa tossica nera" e comporta frequentemente una cattiva qualità dell'aria interna a edifici, dopo la crescita fungina conseguente a umidità presente nei muri e in generale nei materiali da costruzione. Produce, infatti, la satratossina-H, una micotossina nociva sia per gli esseri umani che per gli animali, che cagiona una malattia conosciuta sotto il nome di Stachybotrotossicosi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stachybotrys: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stachybotrys è un genere che comprende circa 50 muffe appartenenti al phylum degli Ascomycota.

Le specie Stachybotrys chartarum e Stachybotrys chlorohalonata sono conosciute negli Stati Uniti come "muffa nera" o "muffa tossica nera" e sono frequentemente associate a una cattiva qualità dell'aria interna a un edificio, dopo la crescita fungina conseguente a umidità presente nei muri e in generale nei materiali da costruzione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stemphylium vesicarium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stemphylium vesicarium è un fungo parassita delle piante. Causa la maculatura bruna del pero.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stemphylium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stemphylium è un genere di funghi ascomiceti. Comprende diverse specie parassite di piante che possono causare delle maculature (lesioni) sulle foglie.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stereocaulon vesuvianum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Lo Stereocaulon vesuvianum Pers. o Lichene del Vesuvio è un lichene endemico del complesso vulcanico del Somma-Vesuvio, in Campania.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stigmina carpophila: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stigmina carpophila è un fungo ascomicete parassita delle piante. È conosciuto anche come Coryneum beijerinckii. Sulle drupacee provoca la malattia nota come corineo, vaiolatura o impallinatura.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stigmina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stigmina è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stromatinia cepivora: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stromatinia cepivora è un fungo ascomicete parassita delle piante. Provoca il marciume bianco dell'aglio e della cipolla.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Stromatinia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Stromatinia è un genere di funghi Ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tapesia fusca: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tapesia fusca (Pers.) Fuckel, Jb. nassau. Ver. Naturk. 23-24: 302 (1870) [1869-70] , è un piccolo fungo ascomicete a forma di coppa.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Taphrina deformans: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Taphrina deformans (Berk.) Tul., 1866, comunemente conosciuto come bolla del pesco, è un fungo che appartiene alla classe degli Ascomiceti, ordine Taphrinales, famiglia Taphrinaceae.

Questo tipo di fungo è diffuso in tutte le regioni italiane, tuttavia è nelle regioni settentrionali che, per le condizioni climatico-ambientali più favorevoli, si hanno le infezioni più pericolose. La Bolla colpisce gli organi verdi della pianta del pesco, come foglie e germogli; in caso di attacchi più virulenti, e su cultivar particolarmente sensibili, la sintomatologia può manifestarsi anche su altri organi come i fiori e i frutti.

È la malattia più importante del pesco per i danni irreversibili che arreca alle foglie che, dopo lo sviluppo del fungo su di esse, seccano e cadono a terra impoverendo o azzerando la produzione dell'anno e, spesso, riducendo anche quella dell'anno successivo per i danni che subisce indirettamente il legno se non vengono effettuati tempestivi trattamenti. La malattia si manifesta al momento in cui germogliano le prime foglioline ed anche successivamente se l'andamento stagionale è favorevole allo sviluppo fungino; le foglie attaccate si riconoscono per le loro caratteristiche deformazioni bollose e per la colorazione anomala tendente al rosso, come illustrato nelle immagini a lato. Succede spesso che le deformazioni fogliari della bolla vengano confuse con attacchi di afidi che possono provocare deformazioni fogliari molto simili, ma nel caso della bolla la foglia oltre che deformata diventa carnosa al tatto e croccante- fragile. Inoltre l'attacco di afidi è riconoscibile dalla presenza, sulla pagina inferiore, degli afidi stessi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Taphrina pruni: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Taphrina pruni (Fuckel) Tul., 1866 è un fungo ascomicete della famiglia Taphrinaceae che attacca il susino, di cui colpisce i frutti provocando una patologia detta "bozzacchioni del susino". I frutti vengono colpiti quando hanno raggiunto un certo grado di sviluppo e si deformano assumendo una forma allungata e ricurva; la loro superficie diventa grinzosa e rugosa e poi suberosa. Il frutto assume un colore giallastro e quindi grigiastro e poi dissecca, trasformandosi in una "mummia" ricoperta da una muffa biancastra.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Taphrina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Taphrina Fr. 1815 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Taphrinaceae che causano patologie su piante arboree. I patogeni di questo genere colpiscono gli organi legnosi, le foglie e i frutti ed emettono degli enzimi che causano deformazioni degli organi colpiti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Taphrinomycotina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Taphrinomycotina, chiamato in passato anche Archaeascomycetes, è una sottodivisione di funghi ascomiceti.

Vi appartengono la classe Neolectomycetes, i lieviti Schizosaccharomyces, l'agente patogeno dell'uomo Pneumocystis carinii e l'agente patogeno delle piante Taphrina.

La morfologia delle specie appartenenti a questo gruppo varia da forme filamentose più o meno complesse a forme unicellulari.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tarzetta: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tarzetta (Cooke) Lambotte, Memoire Societe Royale des Sciences de Liege, Série 2 14: 325 (1888)

Tarzetta è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Pyronemataceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Terfezia arenaria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il tartufo della sabbia (Terfezia arenaria (Moris) Trappe, 1971) è un fungo della famiglia Pezizaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Terfezia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Terfezia (Tul. & C. Tul.) Tul. & C. Tul., 1851 è un genere di funghi appartenente alla famiglia Pezizaceae.

Le specie appartenenti a questo genere hanno il carpoforo a forma di tubero, il peridio liscio e gibboso, la carne (gleba) bianca e compatta che a maturità presenta molteplici cavità alveolari. Crescono prevalentemente in terreni sabbiosi sulla fascia costiera.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Terfeziaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Terfeziaceae E. Fisch. 1897 è una famiglia non accettata di funghi ascomiceti ipogei, detti volgarmente tartufi del deserto, appartenente all'ordine Pezizales. Il nome accettato di questa famiglia è Pezizaceae.

Le terfeziacee hanno un corpo fruttifero a forma di tubero con peridio rugoso o liscio e parte interna (gleba) carnosa, di colore chiaro divisa in concamerazioni non comunicanti fra loro; tale ultima caratteristica le differenzia dalle Tuberaceae che invece hanno concamerazioni intercomunicanti.

Le specie di tartufi incluse in questa famiglia sono endemiche di aree desertiche e semi-desertiche dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo (soprattutto Marocco), dove vivono in associazione ectomicorrizica con specie del genere Helianthemum.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichocomaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

I Trichocomaceae sono una famiglia di funghi dell'ordine Eurotiales.

I funghi di questa famiglia sono saprofagi, con strategie di colonizzazioni aggressive; sono adattabili a condizioni ambientali estreme. La famiglia è cosmopolita, e i suoi membri sono molto diffusi nel suolo.

Il genere tipo è Trichocoma.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichophyton mentagrophytes: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il Trichophyton mentagrophytes (C.P. Robin) Sabour., 1895 è una specie di fungo ascomicete parassita degli animali e dell'uomo appartenente alla famiglia delle Arthrodermataceae.

È l'agente eziologico del kerion celsi.

È ospite abituale di animali (cavalli, cani, bovini, ecc), ma può infettare anche uomini che, per la loro professione, siano in contatto frequente con animali infetti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichophyton schoenleinii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichophyton: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Trichophyton (dal greco θριχός = capello e φυτόν = pianta) è un genere di funghi parassita degli animali e dell'uomo, responsabili di dermatomicosi quali la tigna, in special modo la tigna tricofitica.

A seconda dell'habitat in cui vivono, i funghi di questo genere si possono distinguere in antropofilici, zoofilici o geofilici.

Gli organismi antropofilici parassitano gli esseri umani e producono infiammazioni leggere ma croniche.

Gli zoofilici, si trovano principalmente sugli animali e sono causa di importanti reazioni infiammatorie a carico degli esseri umani che vengano a contatto con animali domestici infetti (gatti, cani, cavalli, uccelli).

Le specie geofiliche si trovano di solito nel terreno e sono causa solo occasionale di infezione su esseri umani o animali.

 src= Coltura di T. mentagrophytes

Alcune specie sono cosmopolite, altre sono ristrette a precise aree geografiche. Il Trichophyton concentricum, ad esempio, è localizzato nelle isole del Pacifico, nel Sudest Asiatico ed in America Centrale.

Le spore di questi funghi sono molto stabili e possono rimanere infettive per svariati mesi. La trasmissione ha luogo tramite infezione di contatto. La patogenicità degli antropofilici è data su da particolari enzimi (cheatinasi, proteinasi, elastasi) con i quali essi possono dissolvere la cheratina e le altre proteine di struttura dello strato corneo di pelle, unghie e capelli.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichothecium roseum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Trichothecium roseum è un fungo ascomicete parassita delle piante. Provoca il marciume rosa delle pere.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Trichothecium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Trichothecium è un genere di funghi ascomiceti.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber (micologia): Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber Micheli, 1729 è un genere di funghi dell'ordine Pezizales, famiglia Tuberaceae.

Al genere Tuber appartengono diverse specie di funghi ipogei comunemente chiamati tartufi, appartenenti alla famiglia Tuberaceae, phylum (divisione) degli Ascomiceti. I tartufi hanno corpo fruttifero ipogeo, ovvero sotterraneo, e crescono spontaneamente nel terreno accanto alle radici di alcuni alberi o arbusti, in particolare querce e lecci, con i quali stabiliscono un rapporto simbiotico (micorriza).

Comunemente per tartufo si intende il solo corpo fruttifero ipogeo che viene individuato con l'aiuto di cani e raccolto a mano. Il tartufo è un alimento estremamente pregiato e ricercato, molto costoso. Il tipico profumo penetrante e persistente si sviluppa solo a maturazione avvenuta e ha lo scopo di attirare gli animali selvatici (maiale, cinghiale, tasso, ghiro, volpe), nonostante la copertura di terra, per spargere le spore contenute e perpetuare la specie.

Sotto la denominazione di tartufo vengono ricomprese comunemente anche le terfezie, genere della famiglia Terfeziaceae, detti anche tartufi del deserto. Sono endemici di aree desertiche e semi-desertiche dei paesi che si affacciano sul Mediterraneo, dove sono molto apprezzati.

La scienza che studia i tartufi si chiama idnologia e deriva dal greco ὕδνον, hýdnon.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber aestivum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber aestivum Vittad., in Chevalier, Riousset, Riousset, Dupre & Gandeboeuf, Monographia Tuberacearum II: 38 (1831).

Ben noto fra i conoscitori di tartufi con l'appellativo volgare di "Scorzone", il Tuber aestivum si contraddistingue per via di alcune caratteristiche fra cui spiccano le seguenti:

la carne color giallo-sporco / nocciola, il peridio verrucoso e di colore nero, il suo periodo di maturazione, che è quello estivo (da cui trae origine il nome), è una delle specie meno pregiate nel suo genere, sebbene sia un buon fungo commestibile.
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber borchii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber borchii Vittad., Monographia Tuberacearum 44 (1831).

Il Tuber borchii è un tartufo poco pregiato, ma talora, alcuni esemplari più grossi, sono venduti mescolati al tartufo bianco pregiato.
Il metodo migliore per evitare possibili frodi è quello olfattivo, in quanto il T. borchii possiede un odore molto meno gradevole del tartufo bianco ed è in media di taglia più ridotta.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber brumale: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber brumale Vittad., Monographia Tuberacearum: 37 (1831), è una specie di fungo commestibile della famiglia Tuberaceae, nella classe degli Ascomiceti. Questo fungo è ipogeo e vive in simbiosi con un albero (quercia, nocciolo, pino e tiglio, tra gli altri). È micorrizico, il che significa che ha bisogno di un albero ospite, e saprofita, perché si nutre di materia organica della vegetazione in fase di decomposizione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber excavatum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

.mw-parser-output .chiarimento{background:#ffeaea;color:#444444}.mw-parser-output .chiarimento-apice{color:red}Il Tuber excavatum Vittad. è un fungo[...???]

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber macrosporum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber macrosporum Vittad., Monographia Tuberacearum: 35 (1831)

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber magnatum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber magnatum (Pico, 1788) chiamato volgarmente Tartufo bianco.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber melanosporum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Tartufo nero

Il Tuber melanosporum è un ascomicete noto comunemente come "Tartufo nero".

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber mesentericum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Il tuber mesentericum Vittad. è un tartufo nero ordinario anche conosciuto come tartufo nero di Bagnoli Irpino.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber oligospermum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber oligospermum (Tul. & C. Tul.) Trappe, (1979)

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber puberulum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber puberulum Berk. & Broome, Ann. Mag. nat. Hist., Ser. 1 18: 81 (1846).

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuber rufum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuber rufum Pico, Melethemata inauguralia de fungorum generatione et propagatione: 80 (1788) è un fungo ipogeo facilmente riconoscibile per colore rossiccio.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Tuberaceae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Tuberaceae Dumort., Comment. Bot.: 69 (1822).

Tuberaceae è una famiglia di funghi ascomiceti appartenente all'ordine Pezizales.

Vi appartengono specie ipogee, con corpo fruttifero a forma di tubero, provvisto di una scorza esterna (peridio) rugosa o liscia, e la carne (gleba) solcata da venature intercomunicanti che le danno un aspetto marmorizzato.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Uncinula necator: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Uncinula necator (sin. Erysiphe necator) (Schwein.) Burrill (forma conidica Oidium tuckeri) è un fungo fitopatogeno della famiglia Erysiphaceae agente eziologico dell'Oidio o Mal bianco della vite.

L'oidio si manifesta con macchie pulverulente grigio-biancastre che ricoprono gli organi verdi della pianta, con una graduale decolorazione della foglia, che prima ingiallisce e successivamente si secca, a volte il fungo colpisce solo il centro della foglia. L'umidità sommata al caldo e alla scarsa aerazione contribuisce all'insorgere dell'oidio, che si manifesta in una fascia che va dagli 8° fino ai 30°, questo favorisce il fungo specialmente in autunno e primavera.L'oidio ha una vasta "scelta" di piante ospiti, che vanno dalle specie erbacee a quelle arboree come gli alberi da frutto.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Urnula: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Urnula Fr., Summa vegetabilium Scandinaviae (Stockholm): 364 (1849).

Urnula è un genere di funghi ascomiceti con carpoforo a forma di coppa, di colore scuro e coriaceo, con pedunculo ornato da evidenti fibrille bruno-nerastre.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Venturia inaequalis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Venturia inaequalis è un Ascomicete che colpisce piante ornamentali e da frutto; in particolare, causa la ticchiolatura del melo.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Venturia pyrina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Venturia pirina Aderh., Landwirtschaftliche Jahrbucher 25: 875 (1896).

È un fungo Ascomicete, agente patogeno della ticchiolatura del pero. La sua forma conidica è conosciuta come Fusicladium pirinum o Fusicladium pyrorum. La malattia che cagiona presenta molte analogie con la ticchiolatura del melo causata dal patogeno Venturia inaequalis, ma vi sono alcune importanti differenze. Dal punto di vista morfologico i due funghi sono simili, ma nel caso della Venturia pirina le ascospore e i conidi sono di dimensioni maggiori rispetto a quelli prodotti da Venturia inaequalis; per quanto riguarda la biologia, bisogna evidenziare che mentre il patogeno del melo trascorre l'inverno solo nella forma sessuata, la Venturia pirina sverna sia nella forma sessuata (all'interno delle foglie morte) che nella forma agamica (nelle lesioni verificatesi sui rami). All'inizio della primavera, il patogeno si diffonde sulla nuova vegetazione mediante le ascospore prodotte dalla forma sessuata e i conidi prodotti dalla forma agamica. I sintomi sugli organi colpiti (frutti, foglie e rami) sono simili a quelli prodotti da Venturia inaequalis sul melo, ma i danni sono più gravi.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Venturia: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Venturia Sacc., Syll. fung. (Abellini) 1: 586 (1882) è un genere di funghi Ascomiceti. Ha la caratteristica di avere corpi fruttiferi che sono infossati nei tessuti dell'ospite, possiedono setole rigide e producono ascospore bicellulari. La forma agamica di questo genere è il Fusicladium. I funghi appartenenti a questo genere sono parassiti di piante arboree.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Verpa conica: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Verpa conica (O. F. Müll.) Sw., 1815 è un fungo ascomicete della famiglia Morchellaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Verpa digitaliformis: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Verpa digitaliformis Pers., 1822 è un fungo primaverile della famiglia Morchellaceae che possiede un gambo molto lungo; il cappello ricorda vagamente la mitra di una Morchella (pur se privo delle caratteristiche introflessioni nella carne) ed infatti il suo genere appartiene alla famiglia delle Morchellaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Verticillium albo-atrum: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Verticillium albo-atrum è un fungo ascomicete parassita delle piante.

Inizialmente identificato in Germania nel 1870 sulle patate, il Verticillium albo-atrum è un fungo del suolo responsabile di una malattia vascolare chiamata correntemente "verticillosi". L'azione di questo fungo è spesso indissociabile da quella del Verticillium dahliae.

Attacca più di 300 specie diverse di piante coltivate e può persistere come un organismo saprofita del suolo per più di 15 anni. Quando infetta gli alberi ornamentali, come gli aceri, gli olmi, i pioppi, i frassini, i faggi, le querce, i catalpa e numerosi altri, i primi sintomi sono l'appassimento di una parte dell'albero durante il periodo estivo. Il suo sviluppo è favorito da una temperatura media da 21 a 24 °C.

Il fungo attacca le radici dell'albero e risale i vasi dello xilema, poi raggiunge i rami ostruendo i canali conduttori di linfa, da cui l'apparizione di necrosi. L'infezione può richiedere qualche anno per progredire verso il resto dell'albero o può spostarsi rapidamente. Ne risulta il disseccamento di alcuni rami, soprattutto in periodo caldo. Se si taglia il ramo interessato, si nota un imbrunimento caratteristico dei tessuti vascolari al livello dell'alburno che lascia apparire venature verdastre o brunastre.

Negli alberi da frutto, l'infezione è conosciuta con il nome di Black Heart ("Cuore Nero") ed è frequente negli albicocchi e talvolta sui mandorli, peschi, susini e avocado. Questo fungo ha ugualmente effetti su piante piante erbacee (erba medica, crisantemo, menta, Lychnis) e legumi (pomodoro, melanzana, gombo, rabarbaro) provocando il loro appassimento e la loro morte. L'identificazione può essere fatta mediante la ricerca di conidi unicellulari, anelli a ovali che si formano all'estremità dei rami verticillati. Si separano facilmente dalla pianta.

Certi generi, come ad esempio acero, prugnolo, olivo e altri tigli, sembrano essere molto sensibili a questa malattia. Tutti gli aceri sono portatori di questo fungo. Bisogna dunque fare in modo che questa malattia non "esca fuori".

Certi alberi hanno episodicamente uno o due rami che diventano completamente secchi, poi il fenomeno si attenua per riapparire qualche anno più tardi.

Gli attacchi possono accompagnarsi a un'abbondanza di rigermogli ai piedi dell'albero, o alla base di una legnaiola infestata.

Questa malattia si sviluppa con il calore, dunque occorre proteggere gli alberi dalle forti temperature.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Verticillium dahliae: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Verticillium dahliae è un fungo ascomicete parassita delle piante. Il patogeno attacca soprattutto le piante erbacee e gli ortaggi (per lo più pomodoro e carciofo, ma pure patata, peperone e melanzana), ma colpisce anche alcune specie arboree, in particolare l'olivo (per cui si parla di verticillosi) e la vite. È pure il responsabile della verticilliosi del luppolo.

 src= Girasole attaccato da Verticillium dahliae
license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Verticillium: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Verticillium Nees, 1816 è un genere di funghi ascomiceti della famiglia Plectosphaerellaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Xanthoria elegans: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Xanthoria elegans (Link) Th., Fr., Lich. Arctoi: 69 (1860) è un lichene di colore arancione.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Xanthoria parietina: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Xanthoria parietina (L.) Th. Fr., 1860 è un lichene appartenente alla famiglia Teloschistaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Xylaria hypoxylon: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Xylaria hypoxylon (L.) Greville, Fl. Edin.: 355 (1824)

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Xylaria polymorpha: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT
 src= Xylaria polymorpha

Xylaria polymorpha (Pers.) Grev., Fl. Edin.: 355 (1824).

Xylaria polymorpha è un fungo ascomicete.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Xylaria: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Xylaria Hill ex Schrank, Baier. Fl. 1: 200 (1789).

Xylaria è un genere di funghi ascomiceti appartenente alla famiglia Xylariaceae.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT

Zygosaccharomyces bailii: Brief Summary ( Italian )

provided by wikipedia IT

Zygosaccharomyces bailii (Lindner) Guillierm., 1912 è una specie di ascomicete della famiglia Saccharomycetaceae. Questo fungo è utilizzato nel campo alimentare, soprattutto in enologia. È stato descritto per la prima volta da Lindner nel 1895 con il nome Saccharomyces bailii e poi è stato riclassificato nel 1983 sotto il nome di Zygosaccharomyces bailii da Barnett et al.

Tale lievito è osmofilo, cioè molto resistente alla pressione osmotica e di conseguenza tollera alte concentrazioni zuccherine. Inoltre esso è resistente all'anidride solforosa e all'alta gradazione alcolica (concentrazione in alcool etilico).

È uno dei pochi lieviti che sopravvivono in assenza di ossigeno.

È responsabile del deterioramento della mostarda.

license
cc-by-sa-3.0
copyright
Autori e redattori di Wikipedia
original
visit source
partner site
wikipedia IT